Quantcast
facebook rss

Pulizia delle strade, ultimo avvertimento del Comune: se non si sposta l’auto scatta la multa

SAN BENEDETTO - Decine le segnalazioni da parte dei cittadini. Il vice sindaco Capriotti: «Cercheremo di pubblicizzare nel miglior modo possibile il passaggio dei mezzi per la pulizia stradale»
...

Pulizia delle strade: ultimo avviso da parte del Comune

 

di Giuseppe Di Marco

 

La Picenambiente prova a pulire le strade, ma trova il passaggio ostruito dalle auto parcheggiate. Scatta l’ultimo avvertimento da parte del Comune: se i veicoli non vengono spostati, scatteranno le multe.

 

Sono arrivate a decine, le segnalazioni da parte dei cittadini, con cui questi hanno mostrato il talloncino comunale con cui la Polizia Municipale invita i proprietari di veicoli a spostarli per il giorno in cui è programmato il passaggio dei mezzi della “PicenAmbiente” per la pulizia della strada. I molteplici avvisi sono stati resi noti sin dalle prime ore della mattina, soprattutto per merito della pagina satirica “Gta Sun Beach”, che ha contribuito ad informare correttamente i sambenedettesi sulla presenza di cartelli che rendono note le date di tutte le operazioni.

 

La sua auto – recita uno di questi talloncini – è risultata parcheggiata lungo questa via nel giorno e nell’orario in cui è previsto il “divieto di sosta” per l’esecuzione della pulizia della strada, così come disposto dalla segnaletica fissa stradale apposta in conformità all’ordinanza della Polizia municipale vigente. Tale suo comportamento ha generato un disservizio nella pulizia della via rispetto a quanto previsto, pertanto la invitiamo la prossima volta a rispettare gli obblighi di divieto di sosta imposti dalla segnaletica stradale. Si confida anche nella sua collaborazione per rendere un migliore servizio di pulizia del quartiere nell’interesse della cittadinanza”.

 

L’invito, nonostante il tono cortese, non deve essere frainteso: dopo l’avviso, scatterà la multa. «Certamente il passaggio successivo sarà la sanzione – spiega il vice sindaco Tonino Capriottinon è che possiamo saltare questa prassi, sarebbe omissione d’atti d’ufficio. Detto questo, cercheremo di pubblicizzare nel miglior modo possibile il passaggio dei mezzi per la pulizia stradale: mi rendo conto che in alcune zone della città questi cartelli non siano ancora molto visibili».

 

Sarà fondamentale, insomma, informare correttamente la cittadinanza, per evitare, come successo recentemente ad Ascoli, una eventuale strage di multe.  Nel capoluogo, dopo l’ennesimo raid degli agenti della Municipale, c’è stata una sorta di sommossa popolare e, a distanza di poche ore, è arrivata la decisione dell’Amministrazione comunale di sospendere fino a tutto settembre il servizio di spazzatura strade visto che le lamentele dei residenti erano legate al fatto che la presenza di numerosi cantieri hanno paralizzato il centro della città e sottratto numerosi stalli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X