facebook rss

Ultimatum dei sindacati alla Ciip e ai sindaci dell’Aato

ACQUA - La lettera l'hanno scritta Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec all'azienda "Cicli Integrati Impianti Primari" e ai primi cittadini dell'Autorità di ambito territoriale ottimale del servizio idrico integrato. "Un intervento più deciso degli enti preposti a vigilanza e controllo altrimenti saranno intraprese iniziative di sciopero”
...

La sede della Ciip Spa di Ascoli

 

I sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec hanno scritto una lettera indirizzandola alla Ciip Spa e a tutti i sindaci dell’Aato (Autorità di ambito territoriale ottimale del servizio idrico integrato). Nel mirino quelli che vengono definiti “relazionali industriali nella Ciip Spa”.

 

Ai primi cittadini viene chiesto “di farsi carico di questa problematica provvedendo a verificare con il presidente ed il Cda lo stato dell’arte dei seguenti temi: esternalizzazione dei servizi in capo a Ciip Spa, definizione dei rapporti con aziende/terze parti/altri gestori del SII (esempio i contratti di rete) in termini costi/benefici, organigramma aziendale, applicazione contratto collettivo nazionale del lavoro, situazione occupazionale, gestione turn over, costituzione di società partecipate/controllate, indirizzi di politica industriale, andamento economico finanziario della Ciip”.

 

“A seguito dell’assemblea sindacale del 9 giugno 2023, largamente partecipata – prosegue la missiva dei sindacati – le lavoratrici e i lavoratori hanno conferito incarico alla delegazione sindacale di proseguire lo stato di agitazione proclamato nel marzo 2022. Richiederemo – la conclusione – un intervento più deciso da parte degli enti preposti alla vigilanza e al controllo e saranno intraprese iniziative di sciopero che faranno parte di un pacchetto di proteste di più ampia portata e durata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X