facebook rss

L’indelebile ricordo di Don Giuseppe Fabiani

ASCOLI - Affidato ai racconti e agli aneddoti di Gianfranco Silvestri, uno dei tanti ragazzi chiamati “Chigghie de San Giacheme"
...

 

Oggi, mercoledì 14 giugno, alle ore 18 alla Libreria Rinascita di Ascoli Gianfranco Silvestri, ricorderà Don Giuseppe Fabiani, il parroco di San Giacomo Apostolo che morì nel giugno 1965 lasciando un ricordo indelebile su quanto fatto per la città, sia come storico che come educatore di generazioni di giovani ascolani abitanti in una delle zone più popolari della città, molti dei quali si sono fatti onore nel lavoro e nelle attività verso gli altri. E Gianfranco Silvestri è proprio uno di “Chigghie de San Giacheme”.

 

Il tessuto sociale di quella zona della città, a cavallo della Guerra, e con la citazione di tanti ascolani che in quel periodo vi hanno abitato sono descritti nel libro “La parrocchia di San Giacomo Apostolo al tempo di don Giuseppe Fabiani”, volume edito nel 2012 da “Chigghie de San Giacheme”.

 

Silvestri racconterà le tante attività che si facevano in parrocchia a cominciare dal ping pong, con Don Giuseppe Fabiani fondatore e primo presidente della società Virtus che ancora oggi è in attività. Verranno anche ricordati alcuni di quei ragazzi che sono scomparsi di recente come Ugo De Santis (sindaco di Ascoli) nel 2017, Pierfrancesco Casula (presidente del Tribunale di Rimini) nel 2019, Alberto Farina (artigiano e poeta) nel 2020, Reno Paoletti (dirigente della Cassa di Risparmio di Ascoli) nel 2023.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X