facebook rss

Armi in mano e volti coperti si fanno consegnare denaro e preziosi: paura per la famiglia di un noto imprenditore 

ASCOLI - E' accaduto nell'abitazione della mamma di Guido Di Stefano, nella zona del Sacro Cuore. In quel momento in casa c'erano ben otto persone. Indaga la Questura. Probabilmente si tratta di una banda ben organizzata che teneva d'occhio da tempo l'abitazione. Ecco com'è andata
...

 

Una rapina con tanto di volti travisati ed armi: è accaduto intorno alle ore 22 di ieri, martedì 20 giugno, ad Ascoli, nella villa della mamma dell’imprenditore Guido Di Stefano, nella zona del Sacro Cuore, una zona tranquilla della città.

 

I malviventi erano tre, oltre ai complici che all’esterno facevano da palo, e ci sono i presupposti per ipotizzare che fossero dell’est Europa, ma saranno gli inquirenti a stabilirlo.

 

I tre uomini, con volto coperto ed armi in mano appunto, si sono introdotti nell’abitazione dove, in quel momento, era radunata quasi tutta la famiglia composta da 8 persone, che stavano mangiando un gelato, in attesa di uno dei figli dell’imprenditore.

 

Sembra che la famiglia sia stata messa sotto sequestro, per circa mezz’ora, ma questo particolare non è confermato dalle autorità che hanno in mano le indagini.

 

Di certo i malcapitati sono stati minacciati con delle pistole (si presume vere) ed è stato intimato loro di consegnare denaro e preziosi.

 

Con il bottino in mano, i ladri si sono dileguati insieme ai complici con cui erano in contatto attraverso delle radiotrasmittenti.

 

A quel punto le vittime della rapina hanno dato l’allarme alle forze dell’ordine. Ad intervenire è stata la Polizia.

 

Sono in corso serrate indagini da parte della Questura per dare nome e volto ai rapinatori, probabilmente parte di una banda ben organizzata che teneva d’occhio da tempo l’abitazione.

 

(Redazione CP)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X