facebook rss

“Le nuove frontiere dell’edilizia”: se ne discute al Filarmonici

ASCOLI -  L'appuntamento, promosso dalla Cna picena, in collaborazione con il Comune, è per venerdì 30 giugno dalle ore 9,30 
...

 

In un momento storico estremamente delicato per le sorti del comparto edilizio, la Cna di Ascoli fa il punto con tecnici e istituzioni sulle prospettive che attendono il settore delle costruzioni.

L’occasione è  il convengo “Le nuove frontiere dell’edilizia”, che l’associazione territoriale, in collaborazione con il Comune di Ascoli, ha promosso, con l’obiettivo di evidenziare le criticità che ad oggi condizionano la stabilità della filiera delle costruzioni e, al tempo stesso, analizzare i traguardi già tagliati e gli obiettivi da raggiungere nei mesi a venire.

L’incontro è in programma nella mattinata di venerdì 30 giugno al Teatro dei Filarmonici di Ascoli.

 

Si parlerà di bonus, ricostruzione, cessione del credito e Codice degli appalti, a partire dalle 9,30, con relatori di rilevanza nazionale che si alterneranno in un momento di confronto tra addetti ai lavori e di condivisione con i cittadini.

Come confermato dalle statistiche elaborate dal Centro studi Cna Marche, a partire dai dati forniti da Camera di Commercio delle Marche, Opendata e Movimprese, negli ultimi 10 anni la nostra regione ha infatti assistito alla perdita del 19% complessivo delle imprese attive nel 2012 – ben 1.442 in meno dal 2018 a maggio 2023 – con un passivo decisamente più preoccupante del 7% osservato in media su scala nazionale.

In quest’ottica, come riportato dall’Osservatorio TrendMarche, il saldo positivo registrato nel 2022 in termini di variazione annuale dei ricavi medi del settore costruzioni (+14,4%) non si discosta poi molto dal +14,9% fatto segnare dal tessuto imprenditoriale marchigiano nel suo complesso.

Dati pur sempre positivi, ma che stonano con il +69% relativo all’anno 2021, dopo il quale il territorio ha assistito a una brusca frenata in tema di bonus edilizi e cessione del credito, con la costante incognita legata ai cantieri della ricostruzione.

Il programma dell’incontro: I saluti saranno affidati alla presidente Cna di Ascoli  Arianna Trillini, al prefetto  Carlo De Rogatis, al presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini, all’assessore regionale alle Attività produttive Andrea Maria Antonini, al rettore dell’Università Politecnica delle Marche Gianluca Gregori ed al direttore generale del confidi Uni.Co. Paolo Mariani.

 

Seguiranno gli interventi di tecnici e dei rappresentanti degli ordini professionali impegnati in prima linea sul fronte edilizio a condividere con una platea di imprenditori il proprio punto di vista.

In particolare, il direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione Marco Trovarelli, il presidente dell’Ordine degli ingegneri Stefano Babini, il presidente del Collegio dei geometri Leo Crocetti e la presidente dell’ordine degli architetti Paola Amabili dialogheranno insieme analizzando criticità e prospettive del settore edilizio.

 

Sul palco, per le conclusioni, il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, al responsabile Cna Costruzioni Riccardo Masini e al Commissario per la ricostruzione Guido Castelli.

 
I biglietti del convegno, valido per il rilascio di crediti formativi, sono disponibili gratuitamente sul circuito online VivaTicket, all’indirizzo https://www.vivaticket.com/it/ticket/le-nuove-frontiere-dell-edilizia/210800
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri 0736/42176 e 0736/298770 o, in alternativa, l’indirizzo e-mail ascoli@cnapicena.it

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X