facebook rss

Commissioni, la minoranza ne chiede la riformulazione

SAN BENEDETTO - Nessuna commissione è stata modificata dopo il passaggio in minoranza di ben tre consiglieri. Carboni protesta per la mancata convocazione, in un anno e mezzo, del gruppo sulla sicurezza
...

Le consigliere Luciana Barlocci ed Emanuela Carboni

 

di Giuseppe Di Marco

 

Riformulare la commissioni permanenti in modo da rispettare i nuovi equilibri fra maggioranza e minoranza. E’ quanto chiedono i membri dell’opposizione, che per discutere il punto hanno chiesto apposita convocazione della commissione “Affari Generali”.

 

A protocollare la richiesta sono stati, oltre a Luciana Barlocci, anche Giorgio De VecchisAnnalisa MarchegianiPaolo CanducciAurora BottiglieriPasqualino PiuntiEmanuela Carboni e Lorenzo Marinangeli. Nell’incontro, inoltre, si dovrà discutere anche la questione dei rimborsi ai gruppi elettorali, rimasta in sospeso dalla scorsa primavera.

 

Non finisce qui. A chiedere la convocazione di un’altra commissione è Emanuela Carboni, che appunto rimarca la necessità di fare il punto sul capitolo sicurezza.

 

«Mi chiedo come mai – scrive la capogruppo di San Benedetto Protagonistain quasi due anni di mandato, questa Amministrazione non abbia mai convocato la commissione sicurezza nonostante le promesse fatte in campagna elettorale quando ne aveva assicurato un’attenzione particolare.

 

Alcune vie della nostra città, come Via Giolitti, Via Bissolati, Via Amendola e altre limitrofe, sono divenute il magazzino di ricambio di una banda di malviventi che di notte fanno man bassa di auto, pezzi di ricambio e quanto di loro utilità depredando mezzi in sosta. Nell’arco di un anno a questa parte, si sono registrati oltre una decina di furti di componentistica di auto, tra cui volanti, cruscotti e consolle. In alcuni casi, persino lo stesso veicolo.

 

Il problema è adesso anche di sicurezza in quelle zone e le persone residenti parlano di situazione divenuta insostenibile. Divulgare tale accadimento è un monito affinché i residenti pongano la massima attenzione soprattutto in questi giorni. L’altro ieri è stata colpita Grottammare, la notte passata in Via Maffei.

 

I residenti da tempo chiedono la videosorveglianza in quella zona. I Comuni limitrofi più piccoli l’hanno implementata utilizzando i fondi del Pnrr. Il mio più sentito ringraziamento va alle forze dell’ordine che, nonostante le difficoltà dovute a un’aggregazione non ottimale, svolgono egregiamente il loro lavoro. E’ ora che l’Amministrazione prenda in mano la situazione, e cerchi di porre in campo azioni di propria competenza e responsabilità per frenare questo fenomeno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X