facebook rss

Sgarbi, sessismo e turpiloquio: «Si continuerà ad invitarlo ad Ascoli, umiliando l’arte con l’insulto?»

LO CHIEDONO in un'interrogazione (si discuterà il 20 luglio) i consiglieri comunali di opposizione, Francesco Ameli, Pietro Frenquellucci, Angelo Procaccini, Massimo Tamburri, Emidio Nardini, dopo il discusso intervento del sottosegretario al "Maxxi" di Roma, poi ospite al Ventidio Basso per "La Milanesiana"
...

Vittorio Sgarbi durante uno dei suoi blitz ad Ascoli

 

Vittorio Sgarbi è di certo un personaggio che ama “sbalordire” con le parole, sfociando a volte, come accaduto al “Maxxi” di Roma il 21 giugno, nel sessismo spinto e nel turpiloquio. Il fatto che la serata sia poi stata tagliata dal canale youtube, non ha frenato commenti e condanne sull’accaduto da parte dell’opinione pubblica.

Tutto come da manuale. Chi lo ha come ospite, sa che deve aspettarsi di tutto.

 

Il 29 giugno, il sottosegretario alla Cultura è stato ad Ascoli, per “La Milanesiana”, come in tante altre occasioni. Fatto che ha indotto i consiglieri comunali di opposizione  Francesco Ameli, Pietro Frenquellucci, Angelo Procaccini, Massimo Tamburri, Emidio Nardini, a presentare un’interrogazione a risposta orale.

Angelo Procaccini, Francesco Ameli, Pietro Frenquellucci

Chiedono al sindaco «se intende censurare il comportamento del sottosegretario Sgarbi per le espressioni usate nella serata del 21 giugno a Roma.

E se, a meno di scuse pubbliche del sottosegretario, si intende continuare ad invitare l’onorevole Vittorio Sgarbi nella città di Ascoli Piceno e, pertanto, se non ritiene utile annullare tutte le collaborazioni in essere tra l’Amministrazione comunale e Vittorio Sgarbi».

 

Poi ancora: «Di quanti e quali contributi comunali ha beneficiato la manifestazione “La Milanesiana”, a partire dal 2018 sino alla data odierna?»

 

«Penso che l’arte non può essere umiliata da una cultura dell’insulto in particolare nei confronti del genere femminile – sottolinea Francesco Ameli – e le parole del sottosegretario alla Cultura al “Maxxi”  sono sconfinate nella volgarità e nel turpiloquio, fra espressioni sessiste ed elogi del membro maschile.

Vittorio Sgarbi è stato in molteplici occasioni ospite ad Ascoli, non ultima quella del 29 giugno, in occasione de “La Milanesiana, manifestazione che ha avuto tra l’altro un importante contributo economico da parte del Comune.

Per questo ho presentato insieme ai colleghi del Partito Democratico e delle opposizioni di Ascoli un’interrogazione al sindaco nella quale chiedo di censurare le parole del Sottosegretario Sgarbi, e di annullare tutte le collaborazioni intraprese con il Sottosegretario nelle vesti di “critico d’arte”.

 

Abbiamo chiesto – aggiunge il segretario provinciale del Pd – anche di conoscere di quanti e quali contributi comunali ha beneficiato la manifestazione “La Milanesiana” a partire dal 2018 sino alla data odierna, vista anche l’ultima delibera di Giunta, con la quale viene destinato un contributo pari a 17.000 euro alla manifestazione». 

 

L’interrogazione va in discussione il 20 luglio.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X