facebook rss

Disagio giovanile, la Fondazione Carisap interviene a sostegno delle famiglie: un nuovo bando da 300.000 euro

ASCOLI - Il presidente Mario Tassi: «Vogliamo scongiurare il rischio di aggravamento del malessere in forme patologiche, intercettando precocemente i minori a rischio e favorendo la creazione o il consolidamento di reti di prossimità»
...

 

 

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha pubblicato il Bando “Contrasto al disagio giovanile”, al fine di sostenere gli Enti del Terzo Settore in sinergia con gli Enti Pubblici competenti in materia, negli interventi di contrasto al disagio giovanile (sotto il bando completo scaricabile).

Mario Tassi

Un’attenzione particolare viene riservata ai nuclei familiari con figli minori.

 

«Stiamo assistendo ad un preoccupante incremento di forme diverse, vecchie e nuove, di malessere e disagio tra i bambini e gli adolescenti: dipendenze digitali, ansia, disturbi alimentari, isolamento sociale volontario, bullismo e cyberbullismo.

Con questo intervento – dichiara il presidente Mario Tassiintendiamo sostenere più progetti finalizzati alla realizzazione di azioni specifiche di sostegno a minori e famiglie che si trovino in una situazione di disagio latente o emergente.

Vogliamo scongiurare il rischio di aggravamento del malessere in forme patologiche, intercettando precocemente i minori a rischio e favorendo la creazione o il consolidamento di reti di prossimità».

 

Gli interventi dovranno essere presentati esclusivamente da Enti del Terzo Settore, iscritti al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, con competenze ed esperienza consolidata nel sostegno alla genitorialità e nell’attuazione di interventi in favore di famiglie e giovani, a capo di una rete di partenariato formata da soggetti privati e/o pubblici, caratterizzati da diverse specializzazioni operative funzionali alla realizzazione del progetto esecutivo, in grado di garantire azioni qualificate nel territorio di riferimento della Fondazione.

 

A titolo esemplificativo, ecco alcune possibili aree d’intervento:
1. intercettazione precoce, ascolto, prima accoglienza e percorsi attrattivi di coinvolgimento attivo mirati, anche attraverso attività ludiche, creative, sportive e di socializzazione;

2. sensibilizzazione, formazione e supporto mirato agli adulti di riferimento (genitori, insegnanti, istruttori sportivi, ecc.);

3. implementazione di strumenti di “aggancio”, relazioni e prossimità, che diano valore all’ascolto e al confronto continuo sia con i beneficiari sia tra i vari soggetti coinvolti nello sviluppo delle azioni previste, andando oltre la mera erogazione di prestazioni e forme di collaborazione sporadica.

 

Per la presentazione dei progetti esecutivi è necessario utilizzare la procedura telematica prevista dalla Fondazione disponibile sul sito internet https://contributi.fondazionecarisap.it/.

 

La trasmissione del formulario generato nel portale, unitamente a tutti gli allegati inseriti nel formulario stesso, deve essere trasmesso a mezzo posta elettronica certificata (PEC) entro e non oltre le ore 12 del 15 settembre 2023.

 

La Fondazione ha reso disponibili per l’intervento, nel triennio 2023-2025, risorse pari ad 300.000 euro e sostiene la realizzazione di progetti esecutivi – che abbiano superato la procedura valutativa con esito positivo nel rispetto delle risorse previste sul presente Bando – attraverso lo stanziamento di un importo fino all’80% del costo complessivo del progetto stesso, e comunque fino a un massimo di  40.000 euro.

QUI IL BANDO COMPLETO


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X