facebook rss

Caduta fatale dal tetto, tre indagati per la morte del 18enne

DALLE MARCHE - Oggi pomeriggio nella chiesa di San Pio X, a Marina Picena di Porto Sant’Elpidio, il funerale di Franco Mazzelli, il giovane precipitato da sette metri nello stabilimento dello "Scatolificio Raffaele". La Procura ha aperto un’inchiesta
...
920441f9-8d91-4749-86ca-971f5228be80-1

Franco Mazzelli

 

di Giorgio Fedeli

 

Oggi pomeriggio, alle ore 17, nella chiesa di San Pio X, a Marina Picena di Porto Sant’Elpidio (Fermo), l’addio a Franco Mazelli, il 18enne morto giovedì mattina dopo essere caduto da un’altezza di circa 7 metri a causa del cedimento di una porzione del tetto dello stabilimento dello “Scatolificio Raffaele”. Per la sua morte sono indagate tre persone.

 

La Procura ha infatti riconsegnato la salma ai familiari non ritenendo necessario l’esame autoptico. E’ bastata l’ispezione cadaverica per stabilire che per il ragazzo è stato fatale l’impatto con il suolo.

 

Le indagini vanno comunque avanti per capire perché Mazelli si trovasse su quel tetto. Stando alle prime testimonianze raccolte dai Carabinieri, il ragazzo sarebbe andato a trovare lo zio che stava effettuando dei lavori, con la sua impresa edile, su un edificio.

 

La Procura ha aperto un fascicolo sul caso, con tre indagati. Un atto dovuto, passaggio giudiziario imprescindibile per appurare se sono state rispettate tutte le misure di sicurezza necessarie e per risalire ad eventuali responsabilità nell’accaduto.

 

Intanto amici e conoscenti di Franco, ancora sgomenti per la tragedia, dopo essersi ritrovati giovedì sera in spiaggia per ricordarlo, liberando in cielo delle lanterne, oggi si stringono ancor di più ai suoi familiari nella giornata dell’addio, quella del funerale di un giovane pieno di vitalità, altruista, amorevole.

 

Un 18enne appassionato di musica e ciclismo, che si accingeva a ultimare il suo ciclo di studi all’Alberghiero, ma che un destino crudele ha deciso di strappare all’amore dei suoi cari.

 

fa95cc60-3c8d-456e-807e-8a5e3f73cf10

Il luogo della tragedia


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X