facebook rss

Trovato morto il cercatore di funghi disperso nella zona di Acquasanta

IL CORPO senza vita del 60enne di Ariccia (Roma) è stato individuato dai soccorritori alla base di un salto di roccia, poi recuperato dagli uomini del Soccorso Alpino che lo hanno consegnato alle autorità abruzzesi, competenti per territorio. Oltre ai tecnici del Soccorso Alpino di Ascoli e Teramo, nel corso delle ricerche sono intervenuti anche Vigili del fuoco dei due Comandi, Carabinieri e Carabinieri Forestali
...

 

E’ stato trovato senza vita il corpo del cercatore di funghi 60enne di cui si erano perse le tracce nelle zona al confine tra Marche e Abruzzo, tra Acquasanta e  Valle Castellana, nei boschi in località Font’Amore.

 

Le ricerche sono andate avanti per tutta la giornata di ieri, sabato 15 luglio, e sono intervenuti sia i Vigili del fuoco di Ascoli che i colleghi del Comando di Teramo, ma anche i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico delle Stazioni di Ascoli e Teramo, i Carabinieri e i Carabinieri Forestali.

 

E’ stato impiegato anche l’elicottero dei Vigili del fuoco che per alcune ore ha sorvolato la zona, purtroppo senza esito, poi con l’avvicinarsi della notte ha dovuto far rientro alla base.

 

L’allarme era scattato quando gli amici con cui il 60enne si era recato a cercare funghi non l’hanno visto tornare all’appuntamento per far rientro a casa. L’uomo era di Ariccia, in provincia di Roma.

 

Sono stati scandagliati i fitti boschi della zona, poi la tragica scoperta ieri sera quando è stato individuato alla base di un salto di roccia. E’ lì che è probabilmente era scivolato e poi caduto.

 

La salma del 60enne è stata recuperata e poi trasportata a valle dagli uomini del Soccorso Alpino che l’hanno consegnata alle autorità teramane, competenti per territorio.

 

Si perde un altro cercatore di funghi, ma stavolta finisce bene


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X