facebook rss

Spiaggia “Libera Tutti”, ecco il secondo spazio per gli utenti con mobilità ridotta

SAN BENEDETTO - Inaugurata a Porto d'Ascoli in Largo Gaetano Spalvieri, tra le concessioni 107 e 108, l’area ad alta accessibilità che è stata intitolata a Mattia Capriotti. Presenti al taglio del nastro il sindaco Antonio Spazzafumo e l'assessore Andrea Sanguigni
...

 

Inaugurata oggi, venerdì 21 luglio, a San Benedetto, alla presenza di numerosi esponenti di realtà sociali che si occupano di disabilità, dei componenti della Consulta comunale per la disabilità, del sindaco Antonio Spazzafumo e dell’assessore comunale alle Politiche Sociali Andrea Sanguigni, la seconda “Spiaggia Libera Tutti” di San Benedetto.

 

Realizzata con un investimento comunale di 50.000 euro, a cui si sono aggiunti i fondi del progetto “Marche for all”, finanziato dall’Ufficio per le politiche sociali in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e cofinanziato dalla Regione Marche e realizzato dall’impresa sociale “Comete”, la spiaggia ad alta accessibilità è situata a Porto d’Ascoli, tra le concessioni 107 e 108, in corrispondenza di Largo Gaetano Spalvieri, a pochi metri dalla rotonda Salvo D’Acquisto e dalla Sentina.

 

Una spiaggia ad alta accessibilità è dotata di equipaggiamenti che facilitano la fruibilità dello spazio e la balneazione a chi è in condizione di ridotta mobilità, anche solo temporaneamente (si pensi ad esempio a chi ha subito un infortunio), ma anche a famiglie con passeggini. Ad esempio, dispone di bagno e doccia per disabili, passerella mobile con elementi modulari che collega la zona attrezzata con il mare, “isole” di sosta ombreggiate in adiacenza della passerella, sedie Job ed altri ausili. Si tratta del secondo spazio di questo tipo sul litorale cittadino dopo quello, inaugurato alcuni anni fa a metà lungomare, tra le concessioni 42 e 44 tra gli stabilimenti “La Siesta” e “La Promenade”.

 

Come la prima, anche questa spiaggia è stata affidata in gestione al Comitato della Croce Rossa di San Benedetto che si occuperà della supervisione degli spazi, della manutenzione, del corretto utilizzo dei vari equipaggiamenti, della cura di spogliatoi e servizi igienici.

 

La spiaggia è stata dedicata a Mattia Capriotti, il giovane scomparso poche settimane fa, vittima di un incidente stradale a Monteprandone. Hanno partecipato alla cerimonia di scoprimento della targa i familiari del 27enne e i suoi amici. I ragazzi che partecipano al progetto “Ci sto…. a fare fatica” hanno realizzato un murale decorativo.

 

“Jamm ‘o bagno”: il mare è per tutti

Spiagge ad alta accessibilità a San Benedetto, fruibili grazie alla Croce Rossa Italiana

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X