Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

E’ una Samb da urlo: 3-0 al Tivoli e 6.030 spettatori sugli spalti

SERIE D - Seconda di campionato, secondo successo e secondo tris per i rossoblù di mister Lauro nella cornice di "Riviera delle Palme" davvero d'altri tempi. Battista e Zoboletti vanno in gol prima dell'intervallo, poi Tomassini chiuse la sfida ad inizio ripresa. E Coco para un rigore che nega il gol della bandiera ai laziali
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

La Samb cala il tris anche nella seconda giornata. Dopo il 3-1 di Sora ecco le tre reti rifilate al Tivoli. E questa volta senza incassarne una. Merito di Coco che ha parato al 10’ st un rigore a Camilli con i rossoblù già sul 3-0, grazie alle reti di Battista, Zoboletti e Tomassini. Il tutti davanti a 6.030 tifosi (88 da Tivoli). Un record per la Serie D, numeri che non si registrano in piazze di Serie C, e solo in poche circostanze anche in B.

 

Lauro conferma l’atteggiamento tattico di domenica scorsa a Sora schierando la sua Samb con il 4-2-3-1 con l’unica variante di Alesssandro al posto di Romairone (che parte dalla panchina) con Cardoni e Battista in appoggio di Tomassini punto di riferimento in avanti dei rossoblù. Galluzzo risponde con il 4-3-3 affidando all’ ex Panaioli, Camilli e Maurizi il compito di creare grattacapi alla difensa rivierasca orchestrata da capitan Sirri. Si gioca su un terreno di gioco che definire pessimo è un eufemismo, con evidenti difficoltà di equilibrio e di gestione del pallone da parte dei ventidue in campo

 

E’ la Samb a prendere subito in mano il pallino del gioco cercando di sfondare sulle corsie laterali con il Tivoli che fa buona guardia, adottando anche un efficace pressing sui portatori di palla rossoblù, impedendo così ad Arrigoni e Barberini di ragionare. All’ 11 è Alessandro che solo in area non capitalizza un erroraccio in area di Spirito, ciccando la conclusione da due passi. Poi la difensa del Tivoli manda il pallone in angolo. Al 13’ Battista torva in area la testa di Cardoni con Zappalà attento nella presa.

 

Il Tivoli si fa vedere al 15’ con l’ex Panaioli che con una conclusione a giro fa venire i brividi a Coco, con la palla che si perde di poco sul fondo. Gli ospiti cercano di sfruttare le ripartenze con Camilli che al 18’ vede fermare la sua pericolosa incursione dall’ottima uscita di Coco. Ci prova Pagliari dalla distanza ma senza esito. Dopo venti minuti intensi il caldo ed il terreno di gioco iniziano a farsi sentire sulle gambe di Sirri e compagni La Samb cala di intensità con il Tivoli che prova con più incisività a farsi vedere dalle parti di Coco.

 

Al 27’ i rossoblù passano in vantaggio. Caparbia azione di Cardoni sulla destra serve la sfera a Battista che si accentra e con un gran destro da fuori area batte Zappalà. Passa solo un minuto ed arriva il raddoppio. Zoboletti, nipote del presidente della storica promozione in B del 1980-1981 a trovare con uno shoot di destro l’angolino basso alla sinistra del portiere ospite. La Samb gioca sul velluto. Al 47’ cross di Battista e Alessandro di testa colpisce il palo con Zappalà che manda poi il pallone in calcio d’angolo.

 

Si va la riposo con la Samb sul 2-0. Nella ripresa al 2’ la Samb cala il tris. Pagliari dalla sinistra al centro con Tomassini che in acrobazia manda prima il pallone sul palo che poi oltrepassa la linea bianca nonostante l’intervento in extremis di Zappalà. La partita termina così dopo solo 120 secondi dall’inizio del secondo tempo. Anzi i rossoblù sfiorano anche il quarto gol all’8’ con una combinazione Alessandro-Tomassini con la conclusione del numero nove che si perde sul fondo. Al 9’ Sbardella tocca in arera Camilli con Benevelli di Modena che indica il dischetto. Coco ipnotizza Camilli e blocca il pallone. Al 16’ Montesi in spaccata rischia l’autogol con la palla che dopo avere scavalcato Zappalà, sfiora il palo.

 

E’ sempre la Samb a tenere in mano il pallino del gioco. Lauro inserisce prima Romairone per Alessandro e poi Scimia per lo stanchissimo Battista, passando al 4-3-3. Spazio anche al 2005 Lonardo al posto di Barberini impeccabile in fase di interdizione e di costruzione della manovra. C’è tempo anche per l’esordio in maglia rossoblù di Simone Paolini che ha completamente recuperato dopo l’intervento di pulizia del tendine della caviglia.

 

E dopo cinque minuti di recupero Benevelli di Modena manda le due squadre negli spogliatoi. Secondo successo consecutivo per la Samb che inizia nel migliore dei modi il campionato anche tra le mura amiche. E domenica rossoblù in trasferta sull’ostico campo dell’Avezzano alla ricerca dell’ennesima conferma.

 

SAMB (4-2-3-1): Coco; Zoboletti, Sbardella, Sirri, Pagliari  (45’ st Orfano); Arrigoni, Barberini (36’ st Lonardo); Cardoni (41’ st Paolini), Alessandro (14’ st Romairone), Battista (24’ st Scimia); Tomassini. A disposizione: Pinto, Pezzola, Pietropaolo, Chiatante. Allenatore: Lauro

 

TIVOLI (4-3-3): Zappalà; Iurgens, Battisti, Montesi, Spirito (1’ st Abdalla); Santarelli (29’ st Fatati) , Traditi, Pellegrini (17’ st Recchiuti); Panaioli (1’ st Cruz), Camilli, Maurizi. A disposizione: Vento, Arciero, Valentini, Orrei, Labrozzih. Allenatore: Galluzzo

 

Arbitro: Benevelli di Modena (assistenti Apollaro di Rimini e Lauri di Modena)

 

Reti: 27’ pt Battista, 28’ pt Zoboletti, 2’ st Tomassini

 

Note: ammoniti Battista (S), Arrigoni (T), Camilli (T) e Pagliari (S). Angoli 4-2. Recupero 2’+5′


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X