Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

La mappa dei redditi di tutti i Comuni del Piceno, Ascoli è la città più ricca: 329 “paperoni” over 120.000

I DATI, diffusi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, attestano una crescita quasi ovunque in Italia nel 2022, ma l'inflazione ha finito con il bruciare l'incremento che su base annua è stato del 4,85% a fronte invece di un tasso pari all'8,1% (fonte Istat) 
...

 

 

di Sandro Renzi

Si registra ad Ascoli il reddito pro capite più alto del Piceno: i dati pubblicati dal Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze) ed elaborati da In.Twig confermano il capoluogo al top della classifica provinciale, seguito da San Benedetto.

Si tratta, come noto, delle dichiarazioni dei redditi presentate lo scorso anno e relative al 2022, quando di fatto il Paese usciva definitivamente dalla pandemia e dalle sue conseguenze sul piano economico.

Un dato accomuna tuttavia i 33 enti che compongono la Provincia di Ascoli: in nessuno, infatti, si è registrato un calo del reddito pro capite rispetto al 2021.

Tutti, insomma, chi più e chi meno, hanno goduto di un aumento che si attesta a livello nazionale al 4,85%, questa la progressione erosa però, come osserva anche il Sole 24 Ore, da una inflazione che proprio nel 2022 ha fatto registrare un tasso dell’8,1% (fonte Istat).

Il reddito medio si è attestato invece a 21.752 euro, cioè 1.007 euro in più del 2021. Una buona notizia, insomma, se non fosse stato per il peso specifico dell’inflazione.

Il Comune più ricco d’Italia è Portofino, il borgo ligure ha infatti più che raddoppiato il suo reddito pro capite attestandosi a 90.610 euro ( + 131%).

Le Marche, come regione, si fermano all’11° posto con un reddito medio di 20.641 euro, in crescita rispetto al 2021 di 968 euro.

Scendendo un po’ più nel dettaglio della provincia ascolana, come detto, è il capoluogo a far registrare il reddito pro capite più alto (21.873 euro) pari ad un 5,8% in più rispetto al 2021 a fronte di 35.208 contribuenti.

Segue San Benedetto del Tronto (20.602 euro) con un 1.030 euro in più in un anno e 35.690 contribuenti, numero maggiore rispetto a quello di Ascoli.

Maglia nera Palmiano dove il reddito pro capite si ferma a 15.693 euro poco sotto quello di Carassai (15.935 euro).

C’è poi il blocco dei Comuni dove il reddito dichiarato è stato superiore ai 19.000 euro. Si tratta di Castel di Lama (19.202 euro), Cupra Marittima (19.194 euro), Folignano (19.726 euro), Grottammare (19.945 euro).

A seguire Roccafluvione (18.062 euro), Montefiore dell’Aso (18.097 euro), Castignano (18.145 euro), Colli del Tronto (18.772 euro), Comunanza (18.040 euro), Maltignano (18.428 euro), Monsampolo (18.548 euro), Venarotta (18.541 euro) e Spinetoli (18.426 euro).

C’è poi il “blocco dei 17.000 euro” a cui appartengono i seguenti Comuni: Rotella (17.375 euro), Ripatransone (17.485 euro), Offida (17.409 euro), Monteprandone (17.467 euro), Montegallo (17.033 euro), Massignano (17.021 euro), Castorano (17.578 euro), Appignano (17.420 euro), Acquaviva (17.879 euro).

Più in basso nella classifica troviamo Montemonaco (16.003 euro), Montedinove (16.620 euro), Montalto Marche (16.696 euro), Force (16.203 euro), Cossignano (16.404 euro), Arquata (16.434 euro) ed Acquasanta (16.410 euro).

Tornando per un attimo ad Ascoli ecco spuntare il numero dei “paperoni”, ovvero di quelli che hanno dichiarato un reddito pro capite superiore ai 120.000 euro. Sono 329 in totale, seguiti da 617 contribuenti che hanno invece dichiarato un reddito compreso tra 75.000 e 120.000 euro.

La platea più estesa si colloca nel range 15-26.000 euro: sono 10.918 contribuenti.

Va detto, peraltro, che nel 2022 il numero dei “paperoni” in Italia che dichiarano oltre 120.000 euro si è ampliato:  ne sono contati 429.927, in aumento del 15,6% rispetto ai 371.868 del 2021.

Un’ultima annotazione, la regione più ricca è la Lombardia mentre quella più povera è la Calabria con un reddito pro capite medio di 16.108 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X