Quantcast
facebook rss

Allarme cessato a tempo record
«Il Carnevale non rischia»

ASCOLI - L'associazione organizzatrice dopo le preoccupazioni dovute al capitolo costi/sicurezza dei giorni scorsi: «Sarà un'edizione ai livelli delle precedenti. Siamo già al lavoro con il Comune per il piano sicurezza. Auspichiamo grande partecipazione». Querelle che forse si poteva evitare
...

La quiete dopo la tempesta. Il finale che tutti aspettavano. Dopo l’allarme lanciato dall’associazione e le successive rassicurazioni del sindaco Castelli, ecco la conclusione, si spera, definitiva, per un caso che probabilmente poteva essere evitato: «Sarà un’edizione del Carnevale bellissima e coinvolgente come al solito. Un’edizione che rispetterà in pieno le nuove normative per la sicurezza ma che, grazie ad un lavoro certosino subito avviato, in questi giorni, in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, riuscirà a mantenere gli stessi livelli qualitativi delle precedenti edizioni. Ed auspichiamo una grandissima partecipazione da parte di ascolani e visitatori». A parlare è l’associazione “Il Carnevale di Ascoli” che, in in comunicato, ci tiene a «rassicurare tutti dopo i rilievi legati ai costi per la sicurezza, a seguito del lavoro subito avviato per riuscire a garantire tutte le tradizionali iniziative programmate, studiando piccole limature e ritocchi ai vari capitoli di spesa e con l’eventuale ulteriore aiuto economico che l’amministrazione comunale ha prontamente dichiarato di poter mettere a disposizione, mentre si sta predisponendo anche l’obbligatorio piano per la sicurezza».

 «Non è mai stata in dubbio -precisa ancora l’associazione- la programmazione del Carnevale in piazza con tutte le sue tradizionali iniziative. In realtà, si è solo dovuta inserire una spesa ulteriore, quella legata alle normative per la sicurezza, che ci vede ora impegnati a rimodulare il bilancio per mantenere i livelli qualitativi di questo nostro straordinario Carnevale. Un Carnevale che, aldilà di tutto, ha la sua formula magica proprio nel rispetto delle tradizioni e nella grande passione e nell’originale vena satirica degli ascolani. Vedremo tra la folla qualche steward e alle pareti qualche cartello di indicazione per le vie di fuga. Ma il resto sarà assolutamente uguale».

 «La forza della nostra manifestazione risiede proprio nella fantasia più imprevedibile degli ascolani, nella loro anarchia ordinata, nella voglia di portare in piazza e ridicolizzare i problemi, le manie, i vizi, della nostra amata città e non solo. -prosegue l’associazione-  Nel coinvolgere tutti, concittadini e turisti che si trovano trasportati in un comune sentire. La forza della nostra manifestazione parte, ad esempio, dalla partecipazione degli oltre 2.000 studenti del giovedì grasso. Ogni anno gli ascolani compiono una piccola magia e riescono con la loro energia a far sì che ogni spettatore sia protagonista, che il Carnevale venga vissuto e non solo visto. Questo è così da sempre e resterà così nel tempo». «L’invito -è la conclusione- adesso più che mai, con una manifestazione che sarà oltreché coinvolgente anche più sicura rispetto al passato, è rivolto agli ascolani e ai visitatori affinché possano essere i veri protagonisti del Carnevale anche nel 2018».

Carnevale a rischio ridimensionamento Pesano i costi per la sicurezza E sui social impazza il dibattito

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X