Quantcast
facebook rss

Di Cintio, la donna a sorpresa del Pd
Antimo Di Francesco va al Senato
Nel listino anche il premier Gentiloni

ASCOLI - Colpo di scena tra i democratici con la segretaria del circolo dem di Spinetoli pronta alla sfida nel collegio ascolano della Camera e il consigliere di San Benedetto a palazzo Madama. Nella notte è arrivata la fumata bianca da Roma. Anche il presidente del Consiglio e il ministro Madia candidati nel listino Marche-sud.
...

Colpo di scena finale nelle candidature del Pd che la direzione nazionale ha ratificato la scorsa notte. Al collegio della Camera di Ascoli è spuntato il nome di Emanuela Di Cintio, maestra e segretaria renziana del circolo dem di Spinetoli e indicata dai circoli nel listino delle papabili candidate, ma non certo favorita alla vigilia. «Ero nella rosa su indicazione dei circoli della Vallata, ma non me l’aspettavo», è il commento a caldo della Di Cintio che comunque non è digiuna di politica visto che guida da tempo il circolo dem. Ad avvantaggiarla negli incastri dell’ultimo momento anche il fatto di essere una rappresentante del gentil sesso. Oggi pomeriggio (sabato) i candidati hanno firmato ufficialmente la candidatura ad Ancona, mentre domattina a San Benedetto ci sarà la presentazione ufficiale di Di Francesco e della Di Cintio. Out invece il sindaco di Montepradone Stefano

Di Cintio

Stracci nemmeno presente in lista. In precedenza era arrivato il no di Simone Mariani. Antimo Di Francesco trasloca al Senato nel maxi collegio Ascoli-Fermo-Civitanova. Nei listini per Montecitorio c’è  il premier Gentiloni come capolista seguito dalla ministra Marianna Madia e dal medico sambenedettese Margherita Sorge in quarta posizione e di fatto lontanissima dal seggio. Al Senato il capolista è il senatore uscente fermano Francesco Verducci seguito dalla maceratese Irene Manzi e dal dorico Piergiorgio Carrescia e da Donatella Paganelli. Negli altri collegi marchigiani ci sono, per la Camera, Paolo Petrini a Fermo, l’ex rettore Flavio Corradini a Macerata, l’uscente Emanuela Lodolini ad Ancona, il ministro Marco Minniti a Pesaro, il verde Bonelli a Fano-Senigallia. Per il Senato invece spazio all’uscente Camilla Fabbri a Pesaro, Carrescia a Macerata. Nel listino della Camera a Marche Nord ci sono la deputata uscente Alessia Morani, il segretario regionale Francesco Comi (di Tolentino ma catapultato in un seggio di fatto sicuro), Sabrina Sartini e Cristian Fanesi. Arrivano anche i primi commenti «La candidatura di Paolo Gentiloni nelle liste del Partito Democratico per le Marche (Sud) è un gesto importante che mostra attenzione nei confronti di una terra violentata dal terremoto», dice il capogruppo ascolano Francesco Ameli.«Nelle marche una lista del pd molto forte. Minniti al nord e Paolo Gentiloni al sud traineranno con il loro prestigio una squadra di candidati marchigiani radicati e competenti. Adesso avanti fino alla vittoria. Rimbocchiamoci le mani. La remuntada è iniziata», dice il sindaco di Pesaro e vice presidente nazionale del Pd, Matteo Ricci.

r.p.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X