Quantcast
facebook rss

Samb, testa già allo scontro diretto
Positivo l’inserimento dei nuovi,
ma si segue un altro attaccante

SERIE C - Sabato a Padova il match clou che vale una stagione. I rinforzi di mercato: Perina piccola ingenuità, bene Marchi, Bellomo porta la fantasia al momento giusto. Non è finita: si seguono Comi, Polidori e Malomo
...

Bellomo ha messo la sua fantasia a disposizione della Samb

di Benedetto Marinangeli

(foto di Alberto Cicchini)

Secondo posto in classifica in coabitazione con Renate e Feralpi Salò ma ad otto lunghezze dalla capolista Padova. Ed inoltre un punto nelle ultime due gare disputate. Questi i numeri della Samb dopo il pari interno con il Gubbio. Dati che valgono per la statistica ma che non tolgono nulla all’ottimo campionato che i rossoblù stanno disputando. Rispettati, quindi, i pronostici della vigilia, quando il patron Franco Fedeli aveva sentenziato di volere migliorare la posizione conquistata nella passata stagione. Mancano 14 giornate alla fine della regular season e 8 punti da recuperare dal Padova sono tanti ma neppure troppi, soprattutto con lo scontro diretto in programma sabato prossimo. Uscire con un risultato positivo dall’Euganeo significherebbe dare un segnale forte a tutti. E poi c’è un secondo posto da conquistare, una posizione che, ai playoff, permetterà di giocare sempre in casa fino al quadrangolare finale che si disputerà a Pescara.

Marchi determinante a centrocampo

Insomma non si deve buttare l’acqua sporca con il bambino dentro ma da questi due risultati poco esaltanti, ricompattare ambiente e squadra per la lunga volata finale. Da segnalare, nella gara con il Gubbio, gli esordi di Perina, Marchi e Bellomo. L’estremo difensore ex Cosenza ha trovato sulla sua strada un Marchi emulo di Recoba e Stankovic tanto per fare due nomi che da metà campo hanno indovinato la parabola imprendibile. Certo, Perina era un po’ troppo avanti, oltre il limite dell’ area, posizione che un portiere deve adottare quando la propria formazione è in uscita. Per il resto ha svolto il suo lavoro con sufficiente autorità. Marchi ha dimostrato che la sua presenza a centrocampo sarà imprescindibile. Quantità, corsa e tanta grinta ci vuole quando gli altri mediani accusano un calo sotto il profilo fisico.

La Nord e lo striscione per gli ultras del Vicenza

E poi Bellomo. Capuano lo ha schierato nell’inedito ruolo per lui, di playmaker. E l’ex Vicenza è stato determinante con le sue giocate nella rimonta. Leggermente in ombra rispetto alle precedenti occasioni il giovane Gelonese che comunque ha dato il suo contributo alla squadra. Giornata no per Bacinovic, mentre tutti si aspettavano qualcosa in più da Valente e Vallocchia. Entrambi dopo un inizio incoraggiante hanno pian piano perso smalto. Estremamente positiva, poi, la prestazione dei tre centrali di difesa Conson, Miceli e Di Pasquale. Rapisarda si conferma ancora una volta decisivo con Tomi che ha cercato sempre l’affondo ma spesso è parso un po’ arruffone. Importante anche l’ingresso di Esposito che ha dato verve ed imprevedibilità alla manovra. Miracoli ha lottato come sempre ma è parso troppo solo in avanti.

Giorni di gran lavoro per il ds Panfili

Torna quindi in ballo il mercato. Mercoledì prossimo si chiuderanno le operazioni. E la Samb è sempre alla ricerca di un altro attaccante. I nomi sono sempre gli stessi con Gianmario Comi in pole position. In ballo c’è pure Alessandro Polidori della Pro Vercelli, curato da Donato Di Campli che ieri era presente al Riviera. L’avvocato abruzzese è anche al lavoro per trovare una sistemazione a Gennaro Troianiello. Su di lui c’è sempre l’interessamento del Taranto che chiede un aiuto nella spesa. Insomma ultimi giorni decisivi anche per Alessandro Malomo del Vicenza.

Samb-Gubbio: 1-1 con rammarico Rapisarda rimedia a un eurogol (Fotogallery)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X