facebook rss

E’ di Roberto Brutti
il corpo restituito dal Tronto

GROTTAMMARE - Il cadavere ritrovato il giorno di santo Stefano appartiene ad un 63enne rivierasco. E' stato identificato dai familiari in base ad alcune caratteristiche fisiche
...

Il cadavere di Roberto Brutti

E’ stato identificato nel grottammarese Roberto Brutti l’uomo rinvenuto senza nome sull’argine del fiume Tronto il giorno di santo Stefano. Il riconoscimento, dopo mesi di mistero, è stato reso possibile grazie ad alcune caratteristiche fisiche riconosciute dai familiari. Si è chiuso così un giallo di cui si era interessato anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto” rilanciando prima la foto dei vestiti e poi del cadavere su richiesta dei carabinieri di Alba Adriatica.

Cadavere sull’argine del Tronto Dopo tre mesi il colpo di scena: l’uomo senza nome è di Grottammare


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X