Quantcast
facebook rss

Allenatore aggredito:
un mese di squalifica
per il presidente

CALCIO - La giustizia sportiva mette fine all'episodio avvenuto al termine di Fermo SSD-Monticelli del campionato Giovanissimi Regionali. Si chiude, almeno per ora, una vicenda di cui anche i diretti interessati avrebbero volentieri fatto a meno
...

di Andrea Ferretti

“Per essere entrato a fine gara nel terreno di gioco per insultare i tesserati della squadra avversaria e per aver strattonato senza causare ulteriori conseguenze l’allenatore avversario. Non in distinta veniva riconosciuto personalmente dal direttore di gara grazie ad alcuni dirigenti locali”. Con questa motivazione il giudice sportivo della Federcalcio Marche ha squalificato fino al 30 maggio, ovvero circa un mese di stop, Donatello Recchi presidente della società Fermo SSD, di cui ci siamo occupati negli ultimi giorni in merito all’episodio avvenuto al termine della partita, giocata a Fermo, tra la sua squadra e il Monticelli di Ascoli, valevole per il campionato Giovanissimi Regionali. Non una partita qualunque perchè si trattava, alla vigilia, di due squadre che si trovavano appaiate (e ampiamente distaccate dalle altre) in testa alla classifica. La partita, per la cronaca, è finita 0-1. Sulla vicenda sono intervenuti in tanti, dagli stessi protagonisti diretti (l’altro è l’allenatore del Monticelli, Claudio Pierantozzi), a diversi genitori dei ragazzi (fondamentalmente gli spettatori della partita) che hanno detto la loro attraverso vari canali di informazione, social compresi. E, da ultimo, anche l’avvocato fermano Stefano Chiodini il quale, per conto della società Fermo SSD, ha chiuso l’argomento auspicando – giustamente – “che lo sport deve rimanere palestra di vita” e ponendo fine a un episodio e alla conseguente diatriba che non hanno sicuramente fatto bene al calcio e allo sport in generale visto che stiamo parlando di una partita di calcio tra ragazzini di 14 anni. La parola fine, al momento, l’ha messa intanto il giudice sportivo. E’ ora diritto della società Fermo SSD inoltrare reclamo, come previsto dalle carte federali, ma siamo certi che questo non avverrà. Dal punto di vista sportivo, almeno quello, la vicenda è archiviata. Meglio così.

L’avvocato Chiodini: «Ribadiamo le scuse a Pierantozzi, la vicenda si chiarirà»

I genitori dell’Afc Fermo smorzano i toni: «La società ha dato sempre esempio di correttezza e massima sportività»

L’allenatore aggredito: sui social si scatena la polemica

Monticelli Giovanissimi vince a Fermo, aggredito l’allenatore Pierantozzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X