facebook rss

Il 3° Memorial Luigi Ferretti
in archivio con bilancio positivo
Brugni: «Corsa spettacolare»

ASCOLI - Soddisfatto l'assessore allo sport. Al via 135 corridori, ma solo 27 sono arrivati al traguardo. Selezione dura sulla salita di Rosara dove è andato in fuga il vincitore Riccardo Ciuccarelli della "Cicli Falgiani" che attende la chiamata in azzurro

Il vincitore Riccardo Ciuccarelli mostra il “3”, come le tre vittorie stagionali finora ottenute. Con lui tutta la squadra della “Cicli Falgiani-Marco Pantani”

La terza edizione del “Memorial Luigi Ferretti”, corsa ciclistica per la categoria Juniores (17-18) va in archivio con un bilancio assai positivo, sia tecnico che organizzativo. Al via ben 135 corridori in rappresentanza di 25 società provenienti soprattutto dalle regioni del centro Italia ma anche da Campania e Puglia. E’ stata una gara molto impegnativa che ha messo a dura prova la resistenza dei ciclisti: solo 27 hanno concluso la corsa. Tutti gli altri si sono ritirati, soprattutto nella salita finale di Rosara dove il fermano Riccardo Ciuccarelli, portacolori della società ascolana “Cicli Falgiani-Marco Pantani” di Luigino Falgiani, ha staccato tutti arrivando al traguardo di Piazza Roma con 42 secondi di vantaggio sul gruppetto degli inseguitori. Per Ciuccarelli, applauditissimo dal numeroso pubblico presente, è stata la terza vittoria stagionale dopo quelle ottenute a Civitella e Spello. Ciuccarelli si è classificato 20° al Campionato italiano Juniores e ha le carte in regola per essere convocato nella Nazionale azzurra di categoria. Se lo merita.

Il podio a Piazza Roma: 1° Riccardo Ciuccarelli, 2° Nicolò Pencedano, 3° Dennis Polisena

«Siamo contenti di aver contribuito, come Comune, all’organizzazione di questa corsa perché il ciclismo, che nella nostra città ha una gran tradizione, mancava – ha dichiarato l’assessore comunale allo sport Massimiliano Brugni –  è stata una corsa molto bella, combattuta e spettacolare. Complimenti a tutti, in particolare al vincitore Riccardo Ciuccarelli, un ragazzo assai promettente, e alla sua società ascolana Cicli Falgiani-Marco Pantani».

La corsa è stata organizzata dalla famiglia Ferretti per ricordare la memoria di Luigi che nel 1939 (a 19 anni) diventò campione italiano dilettanti vincendo la corsa tricolore a Roma staccando tutti i rivali, compreso un certo… Fausto Coppi. Prima e dopo i 6 anni trascorsi da prigioniero di guerra in Sud Africa, Luigi Ferretti vinse ben 106 corse dilettanti e, se non ci fosse stata la Guerra, sarebbe certamente diventato professionista visto che era già stato contattato dalla Faema, importante società ciclistica di quei tempi. Determinante, come sempre, l’apporto della società Progetto Ciclismo Piceno. Ma all’organizzazione del Memorial hanno contribuito anche il Sestiere di Porta Romana (trasformato per un giorno in quartier generale della gara), la Polizia Municipale, l’Associazione Carabinieri in congedo, l’Asc (Associazione Sportiva Confindustria), l’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo, la farmacia Simonelli di Piazza Roma, la gioielleria-oreficeria Marini in via Panichi, la Croce Verde con due ambulanze, la pasticceria Mauro & Piero di Poggio di Bretta, il medico di corsa dottor Francesco Pierantozzi, la pizzeria “Da Bruno” di via Palestro, la tenuta enologica “Ca’ Pia” e tanti volontari, appassionati di ciclismo, che si si sono messi a disposizione per dare una mano agli organizzatori lungo il percorso.

Ciuccarelli della Cicli Falgiani vince il 3° Memorial Luigi Ferretti (Fotogallery)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X