Quantcast
facebook rss

L’avvocato Falciani sfida
il foodlover Di Stefano:
«Ecco le mie specialità ascolane»

ASCOLI - Il noto avvocato-gourmet incalza l'imprenditore abruzzese a degustare le tipicità cucinate in alcuni dei ristoranti più famosi della città
...

di Renato Pierantozzi

Dopo i video “mangerecci” dell’imprenditore-foodlover Guido Di Stefano che stanno spopolando in rete, è arrivata la risposta, tutta ascolana, dell’avvocato-gourmet Giuseppe Falciani.

Giuseppe Falciani ai fornelli

Il legale, che è anche un apprezzato cuoco, dopo aver visto gli assaggi estasiati del “re dei maglioncini” di Sant’Egidio non ha resistito alla tentazione di rispondere…per le rime proponendo una disfida culinaria tra Marche e Abruzzo. Falciani, tramite un video-messaggio, ha invitato Di Stefano a confrontare le tipicità, già assaggiate dallo stesso imprenditore, con prelibatezze dello stesso genere, ma questa volta preparate dai “fornitori” (ristoranti, pasta all’uovo, pasticcerie…) di fiducia dell’avvocato ascolano.

Guido Di Stefano

I “piatti sfida” sono dei veri e propri “monumenti” della tradizione culinaria locale: dalle olive fritte (questa volta prodotte dalla pasta all’uovo Castelli) alla frittura di pesce dello chalet Reno’s 54 (“corretta” con aceto e peperoncino) per proseguire poi con la “gricia” (definita «campione del mondo») del ristorante Antico Bonelli, la porchetta di Pinuccio di Castel di Lama, le “crespelle ‘mbosse” di Marca Zunica, il timballo tradizionale del ristorante Vittoria e “dulcis in fundo” il “diplomatico” della pasticceria Bruni e lo “zuccotto” (crema e cioccolato) di Bruno Marozzi del Lorenz Cafè. I giudici saranno tre: oltre agli stessi Falciani e Di Stefano anche un “terzo” che sarà scelto dallo stesso imprenditore della Gran Sasso. Sul piatto anche una scommessa economica con la somma da destinare, si auspica, in beneficienza.

Il re dei maglioncini diventa “food lover”: Di Stefano spopola in rete


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X