Quantcast
facebook rss

Sbloccato il “Cas” di giugno
ai terremotati sfollati

ASCOLI - Sotto le Cento Torri, a giugno 2017 i percettori erano 1.799, riuniti in 793 nuclei familiari, ai quali sono stati pagati 534.100 euro. Nel corrispondente mese di quest’anno le persone sono 1.997 (841 famiglie) per un costo pubblico pari a 626.137 euro
...

A prendersela comoda sul pagamento del Cas stavolta è stata la Regione Marche. E’ del 16 agosto il decreto numero 1305 con cui l’ente di Ancora liquida gli 8.743.696,65 euro sulla base dei rendiconti inviati dai Comuni marchigiani del cratere tra il 25 giugno ed il 6 luglio e relativi al pagamento del mese di giugno 2018. Il Comune di Ascoli aveva avvisato i cittadini percettori di Cas che, pur avendo inviato nel tempi gli elenchi, al 14 agosto la Regione non aveva ancora provveduto ad elargire la somma necessaria. Lo ha fatto il giorno dopo Ferragosto, con un ritardo di oltre un mese.

La sede della Regione Marche

Dalla determina, i soldi saranno nella disponibilità dei Comuni entro un paio di giorni al massimo. Per i bonifici ai terremotati, considerando i tempi tecnici delle banche, passeranno minimo altri 4-5 giorni. E questo perché l’ufficio ragioneria dell’Arengo ha assicurato di aver già predisposto gli ordini di pagamento.

Dato che dovrebbe far riflettere più dei ritardi sui pagamenti dei contributi è invece l’aumento del numero dei cittadini che usufruiscono del contributo. Almeno in alcuni Comuni. Ad Ascoli, ad esempio, a giugno 2017 i percettori erano 1.799, riuniti in 793 nuclei familiari, ai quali sono stati pagati 534.100 euro.

Nel corrispondente mese di quest’anno le persone sono 1.997 (841 famiglie) per un costo pubblico pari a 626.137 euro. La ricostruzione va decisamente a rilento e nuove regole sul Cas, finalizzate a ridurre i costi a carico dello Stato ma anche ad incentivare un più celere ritorno alla normalità, sono dietro l’angolo.

“Cas” di giugno ai terremotati, il Comune: «Aspettiamo i fondi dalla Regione»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X