facebook rss

«Ricostruzione, in 4 mesi zero proposte»
Anche Fabiani all’attacco di Farabollini
Alta tensione tra sindaci e commissario

MONTEGALLO - Il presidente della Provincia e primo cittadino del comune montegallese torna sulla querelle che vede coinvolti molti suoi colleghi del cratere, critici con l'operato del funzionario del Governo: «Nelle zone del terremoto lo abbiamo perso di vista. La “bacchetta magica” esiste e si chiama operatività. Manca il necessario dialogo»

Da polemica a vero e proprio caso. Dopo le accuse di “latitanza” rivolte al commissario per la ricostruzione Farabollini da parte del sindaco di Acquasanta Terme Stangoni e del vicesindaco di Arquata Franchi, con conseguente risposta dello stesso, altri sindaci, come quello di Force Curti, sono scesi in campo per contestare l’operato del funzionario nominato dal Governo (in calce tutti gli articoli). Stavolta però l’attacco arriva dal presidente della Provincia Sergio Fabiani, che è anche sindaco di Montegallo, altro comune facente parte del cratere. «La “bacchetta magica” esiste e si chiama operatività», dice il sindaco Fabiani tra le altre cose, dosando ironia ed affondi mirati.

Sergio Fabiani (foto Andrea Vagnoni)

«Sinceramente ignoro – scrive – quali siano gli “incontri di ogni tipo” a cui la crudele segretaria consegni il commissario Farabollini ogni giorno: nelle zone in cui è avvenuto il terremoto lo abbiamo perso di vista. Per far fronte alle esigenze dei cittadini i sindaci continuano a metterci la faccia mentre mi pare manchi quel dialogo che invece sarebbe assolutamente necessario. Una cosa è certa: in oltre quattro lunghi mesi di sua presenza ancora di proposte non ne abbiamo viste. In compenso abbiamo visto interminabili e reiterate polemiche nei confronti dei suoi predecessori, attacchi alle scelte effettuate anche durante l’emergenza, proclami sulla necessità di “voltare pagina” e “cambiare registro” e, da ultimo, anche la morale ai sindaci che continuano ad essere in prima linea sul territorio».

Il commissario Farabollini con una terremotata

Il presidente della Provincia continua nel ricordare quanto detto dal commissario all’indomani del suo insediamento: «Annunciava una impostazione “coerente con quella del Governo che vuole passare il più in fretta possibile dalle parole ai fatti riducendo al minimo la distanza tra la fase di ascolto e l’attuazione dei progetti”. Non solo. Farabollini spiegava che “i sindaci vogliono essere più coinvolti e penso sia una richiesta giusta: nessuno meglio di loro conosce le esigenze e i problemi che variano da zona a zona”». Parole diverse, sottolinea Fabiani, rispetto a quanto espresso dal commissario successivamente. «Adesso, improvvisamente, i sindaci diventano per Farabollini “affezionati ad una gestione fatta di progetti ad hoc, visite e plurime pose della pietra sotto i flash dei media” mentre lui, stressato dagli incontri, “lavora a testa bassa ed è scorretto chiedergli la bacchetta magica”».
«E allora – conclude Fabiani- ho una notizia per il commissario Farabollini. Se in un ritaglio di tempo, sottratto alla tirannia della sua segretaria, trova un’ora per salire a Montegallo, avrò il piacere di donargli il segreto della bacchetta magica che, fuori dagli ambiti accademici, si chiama operatività. Con questo prezioso strumento potrà finalmente iniziare a fare una proposta su cui confrontarsi con i sindaci. E magari anche a dare qualche prima risposta alle tante questioni che gli sono state poste in questi ultimi mesi. A cominciare dalle perimetrazioni che, affrontate per la prima volta nell’incontro di Rieti del 12 novembre scorso, sono cadute nel più totale silenzio malgrado la lettera del 5 dicembre scorso firmata da quattro sindaci (Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Muccia e Montegallo) ed a tutt’oggi rimasta inspiegabilmente senza riscontro alcuno».

Post sisma, l’attacco di Stangoni «Pratiche ferme da mesi, Farabollini assente»

Ricostruzione, scoppia la polemica Farabollini al sindaco Stangoni: «Non è vero che mi ha cercato»

Post sisma, polemica su Farabollini Curti: «Da lui nessuna indicazione»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X