facebook rss

Tentato omicidio per debiti,
l’accoltellatore chiede
il rito abbreviato

ASCOLI - L'avvocato Emiliano Carnevali ha chiesto il rito alternativo condizionandolo all'ascolto della persona offesa che fu ferita all'interno della sua abitazione di San Benedetto nel dicembre scorso
...

Il Tribunale (foto Vagnoni)

Ha chiesto il rito abbreviato il sambenedettese di 46 anni accusato di aver accoltellato un conoscente nel dicembre scorso un conoscente per debiti non pagati. I fatti avvennero in un appartamento del centro di San Benedetto al termine di una lite scoppiata dopo aver consumato insieme sostanze stupefacenti. La richiesta è stata presentata dall’avvocato difensore Emiliano Carnevali nel corso dell’udienza preliminare davanti al giudice Rita De Angelis. Il legale ha chiesto il rito alternativo condizionandolo all’ascolto della persona offesa che è la stessa persona ferita a coltellate davanti al Sert dell’ospedale Madonna del Soccorso. L’aggressore fu poi rintracciato a Grottammare dai Carabinieri ed arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Fu poi rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto. Si difese sostenendo di essersi difeso dopo essere stato aggredito per primo con un machete. La vittima invece fu trasportata all’ospedale di Ancona in gravi condizioni anche se non in pericolo di vita.

Tentato omicidio nella notte: sambenedettese di 52 anni gravissimo ad Ancona

Tentato omicidio, l’aggressore si difende: «Ho agito per legittima difesa» La vittima era stata già ferita davanti al Sert


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X