facebook rss

Morto il conducente della moto
che si è schiantata sull’Ascoli-mare

MONSAMPOLO DEL TRONTO - Non ce l'ha fatta il 42enne abruzzese di Mosciano Sant'Angelo (Teramo) che era guida di una Harley Davidson. Sul sellino posteriore la moglie, ricoverata in gravi condizioni all'ospedale regionale Torrette di Ancona

Una delle due eliambulanze atterrate a Monsampolo

L’uomo di 42 anni che alla guida della sua moto era rimasto coinvolto nell’incidente avvenuto ieri pomeriggio sulla superstrada Ascoli-mare non ce l’ha fatta. Abruzzese di Mosciano Sant’Angelo (Teramo), M.I. è morto all’ospedale Torrette di Ancona in seguito alle grave lesioni riportate nello scontro avvenuto al chiolometro 19, direzione mare, della superstrada. Rimasta gravemente ferita la moglie che viaggiava con lui. Entrambi sono stati sbalzati nell’impatto avvenuto in seguito a un rallentamento avvenuto all’altezza dello svincolo di Monsampolo del Tronto, prima del cantiere che poi prosegue fino agli svincoli di Monteprandone e dell’autostrada. La potente Harley Davidson purtroppo non ha potuto evitare l’ostacolo e, nonostante il tentativo di frenata, l’impatto è risultato terribile. L’uomo e la donna sono stati soccorsi dagli automobilisti che sono subito scesi dalle auto.

E’ stato immediatamente allertato il 118 che ha spedito sul posto due ambulanze. Nel frattempo è arrivata anche una pattuglia della Polizia Stradale. I sanitari hanno capito subito la gravità della situazione, e la centrale operativa del 118 ha allertato Elisoccorso Marche che da Ancona ha fatto decollare “Icaro”. L’elicottero è atterrato in un terreno che si trova ai bordi della superstrada. Subito dopo è stato chiesto l’intervento di una seconda eliambulanza, che si è alzata in volo dal capoluogo regionale. Poi entrambe sono rientrate ad Ancona: destinazione l’ospedale regionale di Torrette.

La donna, in gravi condizioni, si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione. Il  marito purtroppo non ce l’ha fatta. Il traffico sulla superstrada è andato in tilt e la Polizia Stradale, con la collaborazione dei Carabinieri, ha provveduto a chiuderla in direzione mare all’altezza dello svincolo di Spinetoli. E’ stata riaperta intorno alle 19 dopo che la carreggiata è stata messa in sicurezza anche grazie all’intervento dei Vigili del fuoco giunti dal comando di Ascoli con un mezzo e cinque uomini.

Due feriti gravi sull’Ascoli-mare, sul posto due eliambulanze: moglie e marito al Torrette

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X