facebook rss

Dall’orto sociale al centro diurno
per anziani e bambini:
ecco “Smart Age”
per i Comuni del cratere

ASCOLI - E' stato presentato il progetto che vede in campo l'Università Politecnica delle Marche, amministrazioni comunali e coop private. A disposizione ci sono fondi per quasi mezzo milione di euro

 

Da sinistra Giuseppe Amici, Anna Rita Ciannavei, Sauro Longhi, Marco Fioravanti e Gian Marco Revel

di Renato Pierantozzi

C’è l’orto sociale da fare a Force e il centro diurno per anziani e bambini ad Ascoli senza dimenticare l’assistenza domiciliare avanzata con domotica e telecontrollo a Palmiano, Montegallo, Venarotta e Acquasanta. «Non pensiamo solo ai residenti -afferma il rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi– ma ad attrarre nuove persone offrendo servizi avanzati oltre alla qualità dei voti dei posti». Si tratta del progetto “Smart Age” finanziato con una cospicua somma (470.000 euro, su un totale di 683.000) dalla Regione Marche tramite i fondi del Por Fesr 2014-2020 giunti in più dopo il sisma. In campo ci sono anche tre coop private (Lella 2001 di Grottammare, Virtus di Ascoli e Il Mentore di Comunanza), le amministrazioni comunali, la Provincia e l’Università Politecnica (coordinato dal docente Gian Marco Revel) che hanno vinto il bando regionale destinato alle imprese sociali nel “cratere”. A disposizione ci saranno anche gli ultimi ritrovati della scienza e della tecnica: dall’intelligenza artificiale ai sensori da installare dentro le abitazioni e gli smartphone per tenere sotto controllo i movimenti e la salute degli anziani nel pieno rispetto della privacy. «Ringrazio Unipvm e il rettore -dice il sindaco di Force, Augusto Curti– ma soprattutto la coop Lella che ha dato la disponibilità a fare l’intervento sul territorio e fare da capofila con le altre coop. Lo spirito del dopo sisma non è solo la ricostruzione degli edifici, che stenta a partire, ma contemporaneamente anche il sostegno alle comunità a beneficio delle persone più sensibili e gli anziani, che sono in gran numero nel cratere». «E’ un progetto che mette in campo una forte innovazione dice il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti– e per combattere il rischio di danni psicologici derivanti dal sisma soprattutto nei giovani e negli anziani che possono cadere nel vittimismo o nella rassegnazione».

I numeri – E’ sempre più importante la fetta di “over 65” presenti nelle Marche. Si stima che nel 2040-2050 saranno oltre un terzo della popolazione (34%). Ad oggi sono 306.000, pari al 21,8% del totale rispetto ad una media nazionale del 18,6%. Nell’area del cratere (che copre il 40% del territorio regionale), gli over 65 sono quasi 80.000 (79.809), mentre gli over 85 sono 35.247 e gli over 95 2.957.

Il progetto – La sperimentazione riguarderà 50 over 65 del Comune di Force e zone limitrofe per l’orto sociale dove potranno coltivare e poi portare a casa i frutti della terra. Ad Ascoli invece sorgerà un centro diurno per 40 anziani e 7 bambini dai 3 ai 36 mesi in una “contaminazione” che ha già dato ottimi risultati in altre parti d’Italia come annunciato dal referente della coop Virtus, Stefano Rosa. Infine l’assistenza domiciliare riguarderà 10 anziani dei comuni di Palmiano, Venarotta,  Montegallo ed Acquasanta che saranno monitorati per indagare la sfera del benessere psico-fisico.  Soddisfazione è stata espressa anche dalla rappresentante del Comune di Venarotta, Anna Rita Ciannavei e dal sindaco di Palmiano, Giuseppe Amici che ha ricordato anche l’avvio a breve del progetto sulle “Aree interne” per cui ci sono a disposizione circa 8 milioni di euro per 17 comuni dell’entroterra (da Arquata fino ad Offida) per finanziare progetto nel campo della salute, dei trasporti e dell’ambiente. Presenti anche i funzionari regionali Torelli e Secchi che hanno curato la stesura, l’istruttoria e la valutazione dei bandi.

Post sisma, arrivano 4 milioni per le cooperative sociali


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X