facebook rss

L’ultimo saluto a Sejnur Bekiri,
il 25enne morto
nel fuori strada a San Venanzo
A piede libero il 38enne
che guidava l’auto

CASTIGNANO - La salma sarà seppellita nel cimitero del paese con un rito mussulmano, durante il quale vigerà il lutto cittadino. La famiglia, di origine macedone, ha chiesto un loculo che guardasse verso La Mecca. Sia Senjur che Mirko Vangoni, alla guida dell’Alfa che si è schiantata contro un albero dopo aver bevuto, militavano nelle file della Protezione Civile. Il sindaco Polini lancia un appello ai ragazzi del suo paese e dice: «E' una tragedia immensa da qualsiasi angolazione si guardi»

Sejnur Bekiri

di Maria Nerina Galiè

Due famiglie distrutte, un paese che piange. Due amici, Sejnur Bekiri e Mirko Vagnoni, separati per sempre. E’ questo il bilancio del fatale incidente avvenuto sabato scorso 10 agosto a Castignano, lungo la Valtesino, in contrada San Venanzo.

Bekiri, 25 anni, è morto nello schianto contro un albero dell’Alfa 147 guidata dal 38enne Vagnoni, accusato di omicidio stradale ma ora a piede libero. Il gip Cinzia Piccioni, che ha convalidato l’arresto, non ha ritenuto necessaria la custodia cautelare. Ha disposto infatti che l’uomo non fosse più piantonato dai Carabinieri nel reparto dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli dove si trova tutt’ora ricoverato per le lesioni riportate nel terribile impatto.

Entrambi i giovani erano di Castignano, dove oggi pomeriggio 13 agosto verrà riportata dall’obitorio dell’ospedale la salma di Sejnur per il rito funebre mussulmano (la famiglia di Bekiri è di origine macedone) che si terrà nel cimitero del paese. «I genitori hanno chiesto un loculo che volgesse verso La Mecca» dice Fabio Polini, sindaco di Castignano, ancora frastornato per l’accaduto. «Quanto avvenuto è una tragedia immensa – ha aggiunto – da qualsiasi angolazione si guardi. Due amici, sempre presenti nelle attività del paese, tutti e due nella Protezione Civile e pronti a dare una mano. Sono vicino alle loro famiglie che stanno attraversando, tutte e due, un momento terribile ed estremamente delicato».

Il sindaco ha dichiarato il lutto cittadino per tutta la durata della cerimonia e si appella ai ragazzi di Castignano: «Prima di mettervi in strada, che siate alla guida o accanto, fate prevalere sempre il senso di responsabilità. La vita in un attimo ci può sfuggire di mano».

Omicidio stradale, arrestato un 38enne per la morte di Senior Bekiri di 25 anni

Fuori strada con l’auto contro un albero: muore un ragazzo di 25 anni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X