facebook rss

Pagelle Ascoli: Leali e Da Cruz sul podio,
poi Chajia e Ninkovic
Ardemagni a quota 105 gol in B

SERIE B - Nel primo tempo quasi tutti sotto tono, ma nella ripresa la musica cambia. Magistrale la punizione di Pucino che firma la cinquina. Con l'arbitro Marinelli nessuna sconfitta
Print Friendly, PDF & Email

Da Cruz: due presenze e tre gol in campionato dopo quattro giornate

di Bruno Ferretti

LEALI (8) – Esordio in bianconero da incorniciare. Lanni è acciaccato e Zanetti rompe gli indugi schierandolo dall’inizio. Nel primo tempo compie cinque salvataggi strepitosi che tengono l’Ascoli a galla. Niente da fare sulla rovesciata di Cissé.
PUCINO (6,5) – Partenza con qualche difficoltà contro Elia che lo prende in velocità. Poi gli prende le misure e lo mette in riga. Splendida la punizione del quinto gol durante i titoli di coda. Ammonito.
BROSCO (6,5) – A Castellammare, con Ardemagni e Troiano inizialmente in panchina, é il capitano e onora la fascia con una prestazione non proprio esaltante ma positiva. Difende con ordine e va a saltare, pericolosamente, un paio di volte in area avversaria.
GRAVILLON (6) – Primo tempo mediocre con un paio di errori che potevano costar caro. Cresce nella ripresa quando diventa più attento nel controllo di Cissé. Ammonito.

Padoin (Foto Edo)

PADOIN (6) – La condizione atletica non è ancora quella ottimale ma tiene il campo per 99 minuti decorosamente. Nel primo tempo soffre la velocità degli attaccanti campani e sfiora l’autogol colpendo la propria traversa. Alla distanza da valere la sua esperienza. Ammonito.
PICCINOCCHI (6,5) – Confermato dopo il buon debutto con il Livorno, ripaga la fiducia disputando una partita positiva. Tatticamente ordinato, cerca anche la via del gol da fuori area. Sostituito da Troiano a metà ripresa.
PETRUCCI (6) – Nella prima mezz’ora appare sfasato e fatica ad entrare nel vivo del gioco. Si abbassa troppo e questo favorisce gli attacchi della Juve Stabia. Migliora nel secondo tempo quando tutta la squadra sale in quota.
CAVION (6,5) – In campo dall’inizio é attivo e dinamico. Si mette al servizio dei compagni dando un buon contributo anche in fase di copertura. Corre molto. Prestazione oltre la sufficienza.
NINKOVIC (7) – la sua prova rispecchia quella di tutta la squadra: primo tempo in affanno, secondo straripante. Il serbo sale in cattedra e gioca con classe tutti i palloni che gli arrivano. Colpisce un palo e procura il rigore.

Chajia: primo gol in maglia bianconera

CHAJIA (7) – Realizza il suo primo gol italiano e in maglia bianconera al termine di uno spunto pregevole. Marcatura a parte gioca con concretezza e continuità. Il belga sta crescendo anche sotto il profilo tattico.
DA CRUZ (8) – Nelle ripartenze l’olandese è davvero incontenibile. Realizza 2 gol in 8 minuti spalancando la strada del largo successo esterno. Sfoga contro la malcapitata Juve Stabia la rabbia per la doppia squalifica appena scontata.
GERBO (6) – Parte, un po’ a sorpresa, dalla panchina causa la rotazione voluta da Zanetti. La sua partita comincia al 7′ della ripresa quando entra al posto di Petrucci. Commette un errore sul gol di Cissé colpendo male di testa. Poi sfiora il gol con un siluro dal limite.
TROIANO (6) – Continua a rendersi utile come una sorta di capitano non giocatore. Quando entra in campo al 20′ della ripresa in luogo di Piccinocchi fa la sua parte con la consueta generosità.
ARDEMAGNI (6,5) – Prima panchina per il centravanti: l’alternanza vale anche per lui. Disputa gli ultimi minuti e trova il modo di realizzare il primo gol stagionale trasformando il rigore. Adesso sono 105 le sue reti in B.
ARBITRO MARINELLI (7) – La partita scorre via senza episodi contestati e grossi problemi disciplinari. Giusto il rigore concesso all’Ascoli per lo sgambetto di Germoni a Ninkovic, come giusta è bastata l’espulsione di Calvano, per doppio giallo, nel recupero. Sette gli ammoniti e partita sempre sotto controllo per l’arbitro di Tivoli con il quale l’Ascoli non ha mai perso.

L’arbitro Marinelli: con lui l’Ascoli non ha mai perso


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X