facebook rss

Aprono i garage
e rovistano nei congelatori:
un bizzarro tentativo di furto

COMUNANZA - E’ accaduto durante la notte all’interno del tunnel di un condominio di via Aldo Moro. Nessun segno di scasso sui box, probabilmente aperti con un passepartout. Rubate una bicicletta e materiale per la pesca. Forse solo un atto vandalico oppure da collegare a furti in appartamento dei giorni scorsi nella zona. Indagano i Carabinieri

Il tunnel di via Aldo Moro dove si trovano i garage che hanno attirato l’attenzione dei malviventi

Un bizzarro ma poco fruttuoso tentativo di furto è stato condotto durante la notte a Comunanza. Ad essere presi di mira i garage di 3 condomini, con accesso in comune attraverso un tunnel che si affaccia in via Aldo Moro, aperti probabilmente con un passepartout, in quanto i portelloni dei box non riportavano evidenti segni di scasso. Molto magro il bottino: una bicicletta ed una scatola con minuteria per la pesca. Salami e prosciutti appesi sono stati ignorati. Le auto ben riposte nemmeno toccate.

La caserma dei Carabinieri di Comunanza

A destare maggiore stupore, e connotare l’episodio di diversi interrogativi, è stato il fatto che i presunti ladri, ignoti al momento, hanno rovistato nei congelatori, dai quali non risulta abbiano però sottratto alcunché. A scoprire l’accaduto e dare l’allarme è stata una condomina che intorno alle 6 del mattino è scesa nei locali garage, trovando tutti gli sportelli aperti.

Sono immediatamente intervenuti i Carabinieri della Stazione di Comunanza al comando del maresciallo capo Giovanni Croce, che stanno conducendo le indagini avvalendosi anche delle testimonianze e delle telecamere apposte sulla pubblica via. Più che un furto non andato a segno il gesto somiglierebbe ad un atto di vandalismo o addirittura ad una bravata. Gli inquirenti non escludono al momento nessuna ipotesi.

Dà da pensare in ogni caso la coincidenza che nello stesso giorno, domenica 1 dicembre (l’intrusione a Comunanza risale alla notte tra l’1 e il 2) sono stati svaligiati appartamenti nell’entroterra piceno e fermano e sottratte slot machine da un pubblico esercizio di Force. Il furgone che trasportava le macchinette da gioco è stato poi ritrovato in un dirupo nel quale era finito con la refurtiva a bordo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X