facebook rss

Valle Castellana nelle Marche,
referendum l’8 marzo

ASCOLI - Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese dopo la richiesta del Comune e del Comitato spontaneo. Dopo anni di attesa arriva il momento della verità

Valle Castellana

Scatta il conto alla rovescia per il referendum (leggi l’articolo) in cui gli abitanti di Valle Castellana (al momento in provincia di Teramo) decideranno se passare nelle Marche o restare in Abruzzo. Proprio oggi (giovedì 12 dicembre), il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ha deliberato di indire, per domenica 8 marzo, la convocazione dei comizi per lo svolgimento del referendum popolare per il distacco del comune di Valle Castellana dalla regione Abruzzo e la sua aggregazione alla regione Marche, a norma dell’articolo 132, secondo comma, della Costituzione e dell’articolo 42, secondo comma, della legge 352 del 25 maggio 1970. A darne notizia è lo stesso Comitato promotore che si avvale della consulenza giuridica dell’avvocato ascolano Achille Buonfigli. In caso di successo del “sì” ci dovrà comunque essere la ratifica delle Regioni prima del “trasloco” definitivo.

rp

Valle Castellana, via libera al referendum per passare nelle Marche

Referendum per l’annessione, Valle Castellana al voto entro marzo Se vince il “sì” farà parte delle Marche


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X