facebook rss

Marche 2020, Ameli e Procaccini (Pd):
«Fronte unitario contro chi ha partecipato
alla cena fascista di Acquasanta»

ASCOLI - Gli esponenti democratici commentano la decisione del centrodestra di candidare il deputato Francesco Acquaroli tra i presenti alla famosa conviviale del 28 ottobre. Accuse al sindaco Fioravanti: «Sulle scuole il Comune non sta facendo niente»

Da sinistra Francesco Ameli e Angelo Procaccini

«Tutti uniti contro chi ha partecipato alla cena fascista di Acquasanta Terme. Raccogliamo anche noi la proposta di creare un fronte democratico, lanciata subito dopo il fatto dal capogruppo regionale dei 5 Stelle Gianni Maggi, perché la storia delle Marche non può essere infangata, ma rispettata». E’ la presa di posizione dei vertici del Pd ascolano (il segretario comunale Angelo Procaccini e il capogruppo Francesco Ameli). Tra i partecipanti c’era infatti anche il candidato presidente in pectore del centrodestra, Francesco Acquaroli (leggi l’articolo), che comunque si è subito dissociato (leggi l’articolo) dalle nostalgie del Ventennio. Nella conferenza stampa pre natalizia, Ameli e Procaccini tornano anche sul caso delle scuole ascolane da mettere in sicurezza o addirittura ricostruire dopo il sisma. «Nonostante i tentativi maldestri del sindaco di scaricare la colpa sul governo -dicono- la realtà è che non è stato fatto niente. Non è stato presentato all’Usr (ufficio speciale ricostruzione) nemmeno il progetto per la scuola media di Monticelli che doveva riaprire, secondo le prime intenzioni del Comune, sei mesi dopo il sisma. Siamo davvero preoccupati per la situazione delle scuole e per la sicurezza di chi le frequenta». «Alla media Ceci -rivela Procaccini- la palestra è inagibile per infiltrazioni con ripercussioni anche sulle attività pomeridiane del sestiere e della polisportiva, mentre alla Rodari ci sono due classi inagibili». «Sulla sanità -concludono- stiamo assistendo ad importanti investimenti per il Mazzoni e il Madonna del Soccorso con il nuovo angiografo e l’apertura dell’hospice. Siamo contenti che sia stato presente anche il sindaco Marco Fioravanti dopo che aveva fatto i banchetti fuori dal nostro ospedale».

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X