facebook rss

I deputati grillini Cataldi e Silvestri
verso l’ex ministro Fioramonti:
venerdì summit decisivo con Di Maio

ASCOLI - Alla base del malcontento del deputato ascolano la gestione del post sisma e l'impossibilità di incidere tramite proposte ed emendamenti

Roberto Cataldi e Rachele Silvestri

E’ atteso per domani, venerdì 3 gennaio, a Roma il confronto decisivo tra il deputato ascolano dei 5Stelle, Roberto Cataldi e il capo politico del Movimento, Luigi Di Maio. Una sorta di “redde rationem” che in caso di esito negativo potrebbe aprire una nuova falla all’interno dei pentastellati. Ormai da qualche settimana (leggi l’articolo) e con grande risonanza anche sulla stampa nazionale, Cataldi, infatti, viene dato in avvicinamento al neonato movimento “Eco” dell’ex ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, anche se il deputato ascolano ha subordinato qualsiasi decisione al confronto con il Capo politico. In caso di fuoriuscita, tuttavia, Cataldi si porterebbe dietro altri deputati, tra cui l’ascolana Rachele Silvestri anche lei data vicina all’ex ministro Fioramonti. Alla base del malcontento dell’avvocato ascolano ci sarebbe la gestione del post sisma con l’impossibilità di incidere concretamente in Parlamento sotto forma di proposte di legge ed emendamenti finiti nel cestino come avvenuto nel caso del project financing per le scuole (leggi l’articolo). Una situazione creatasi anche per le fibrillazioni interne ai grillini marchigiani, ma che pare ormai diventata sempre più insostenibile. Resta invece ben saldo nel Movimento il senatore sambenedettese Giorgio Fede. 

rp 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X