facebook rss

Ospedale unico,
le minoranze si interrogano:
«Qual è la posizione
dell’Unione Montana?»

I GRUPPI di opposizione dei comuni di Acquasanta, Appignano, Arquata, Castignano, Montegallo, Palmiano, Roccafluvione e Venarotta chiedono chiarezza: «I nostri territori, già martoriati dal terremoto, devono subire anche questa scelta. Perché dovremmo accettarla?»

«Preso atto della delibera della Regione Marche numero 1673, con la quale si è ufficializzata la scelta del Comune di Spinetoli come sito per realizzare il nuovo ospedale di I° livello, riteniamo opportuno e doveroso sollecitare
l’Unione Montana nonché i sindaci facenti parte della stessa affinché venga resa nota e pubblica la posizione ufficiale in merito all’ospedale unico». A parlare è il Gruppo delle Minoranze dei Comuni dell’Unione Montana del Tronto e Valfluvione, che entra nel merito della delicata tematica.

La zona dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale

«I nostri territori montani, già martoriati dal terremoto ed alle prese con i noti problemi amministrativi legati alla ricostruzione, oggi devono subire anche la scelta di un nuovo ospedale a Spinetoli -è la prosecuzione-. Perché dovremmo accettare tale scelta politica? I cittadini dell’Unione Montana hanno il diritto di conoscere il pensiero e la posizione ufficiale dei loro rappresentanti nelle istituzioni ma a tutt’oggi vi è stato un silenzio assoluto ed è per questo che chiediamo un pronunciamento ufficiale, magari anche previa convocazione di un’assemblea aperta alla cittadinanza, al fin di chiarire all’opinione pubblica la reale posizione sull’ospedale unico».

In meno di un anno la variante per il nuovo Ospedale, Casini: «Ascoli e San Benedetto non chiuderanno»

 

Ospedale del Piceno, i comitati della vallata di “Italia Viva”: «La Regione parta senza indugio»

 

Ospedale unico di vallata, ecco le bordate di Guido Castelli: «Come l’esercito tedesco in fuga»

 

Ospedale unico di vallata, dura reazione del sindaco Fioravanti: «Operazione in odore di speculazione edilizia»

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X