facebook rss

Il giovane arrestato
guidava senza patente:
gli era stata ritirata due anni fa

SAN BENEDETTO - L'autore dello "strike" di domenica notte in centro, nell'estate 2018 - anche quella volta in stato di ebbrezza - aveva investito un turista sul lungomare di Grottammare, fuggendo senza prestargli soccorso. Dai Carabinieri si beccò una doppia denuncia

Il 32enne che, ubriaco, nella notte tra sabato e domenica scorsi ha fatto strike con la sua auto, ed è poi stato arrestato dai Carabinieri ai quali ha tentato di fuggire (resistenza a pubblico ufficiale) si è scoperto non essere nuovo ad episodi del genere. Ai militari dell’Arma non c’è infatti voluto molto per scoprire che nell’estate di due anni fa, era lui il pirata della strada che aveva investito un turista sul lungomare di Grottammare ed era sempre lui ad essere poi fuggito via senza prestargli soccorso.

La caserma dei Carabinieri di San Benedetto

Quella volta non guidava, come questa volta, una Peugeot 307 ma una Fiat Multipla. La moglie cercò di ingannare i Carabinieri accusandosi di essere stata lei l’investitrice e la “pirata”, ma poi si scoprì che la vettura la guidava lui, con un tasso alcolemico di 1,33% grammi/litro. Il giovane, all’epoca trentenne, venne denunciato per guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso.

Gli venne sequestrata l’auto e, soprattutto, ritirata la patente per due anni e mezzo. La sua posizione, dopo l’arresto dell’altro giorno, è quindi decisamente peggiorata visto che guidava pure senza patente.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X