facebook rss

Da Cruz ha già lasciato l’Ascoli?
Rottura profonda,
sembra davvero insanabile

SERIE B - Le strade si sono divise a Trapani, dopo l'ennesima follia dell'indisciplinato olandese. Colonia (Germania) e Den Haag (Olanda) sembrano interessate

Da Cruz e i cartellini: una costante (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Espulso per aver colpito un avversario, insultato dai tifosi mentre lasciava il campo (e lui ha colpevolmente risposto per le rime), scaricato dal patron Pulcinelli che lo ha avvisato di non rispettare il”codice etico” della squadra, forse riferendosi anche a certi precedenti comportamenti. Ecco i “regali” per Alessio Da Cruz, attaccante olandese dell’Ascoli, nel giorno del suo 23esimo compleanno.

Con Ninkovic (Foto Edo)

La frattura é davvero profonda e sembra insanabile. Da Cruz da una parte, tifoseria e società dall’altra. Mancano solo dieci giorni alla chiusura del mercato e ci sarebbe ancora tempo per trovare una soluzione. E l’unica possibile sembra essere quella di anticipare la “restituzione” dell’olandese al Parma dove, in ogni caso, tornerà a fine stagione.

Secondo indiscrezioni pare che Da Cruz non sia rientrato con il volo della squadra “Palermo-Roma Fiumicino”, ma si sia diretto altrove da solo. Un permesso concesso prima della partita? Non è probabile, ma… possibile. Questo confermerebbe il distacco con il resto della squadra e la rottura con la dirigenza. Per Da Cruz, secondo rumors di mercato, ci sarebbe l’interesse di una squadra tedesca (Colonia) e una olandese (Den Haag). Vedremo gli sviluppi nei prossimi giorni.

Tornando al tracollo di Trapani, sul fronte bianconero l’unico a dire qualcosa dopo la partita, seppure attraverso i social (come sua abitudine) é stato il patron Pulcinelli che ha duramente stigmatizzato il comportamento di Da Cruz, soprattutto in riferimento alla reazione nei confronti dei 72 tifosi bianconeri che hanno seguito la squadre anche a Trapani confermando straordinaria passione e sconfinato amore. Le parole di Pulcinelli hanno tutto il sapore del licenziamento.

Sembra certo, insomma, che Da Cruz non resterà nell’Ascoli. La sua avventura in maglia bianconera potrebbe interrompersi dopo queste venti partite nelle quali ha mostrato sprazzi pregevoli, bei gol, ma anche indisciplina e alcune follie.

L’Ascoli liquida Da Cruz: «Non in linea col codice etico» Sarà rispedito al Parma


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X