facebook rss

Pagelle: l’Ascoli…Trotta
Morosini, una bella conferma
Esordio positivo di Ranieri

SERIE B- Scamacca non punge. Gravillon attento, Petrucci e Cavion attivi, Andreoni spinge sulla fascia, Brlek a fasi alterne, debutta anche Sernicola

di Bruno Ferretti

LEALI (6) – Pomeriggio di ordinaria ammistrazione. Chiamato in causa rare volte dai toscani che davanti combinano fra poco e niente.
ANDREONI (6) – Si fa valere sul piano fisico. Efficaci alcune progressioni sulla corsia destra, vigila bene anche in fase difensiva.

Morosini di nuovo in gol

GRAVILLON (6, 5) – Attento nel controllo di Braken al quale non condede spazi utili. Il difensore anticipa e cerca sempre la costruzione del gioco e non butta mai la palla.
RANIERI (7) – Ottimo esordio dell’ex Fiorentina anche se schierato, per emergenza, difensore centrale ovvero in un ruolo non suo. Dimostra sicurezza. Ammonito.
PADOIN (6) – Copre la fascia sinistra badando soprattutto alla fase difensiva. Mister 5 scudetti dosa le energie e tiene il campo fino alla fine.
CAVION (6,5) – Gioca da interno destro anche a Livorno risultando fra i più continui nella corsa e nel rendimento. Il suo eccellente stato di forma prosegue anche in Toscana.
PETRUCCI (6,5) – Governa la manovra nella classica posizione di play. A tratti si rivede il buon centrocampista apprezzato nella prima fase del campionato. Suo il lancio in profondità del terzo gol.
BRLEK (5,5) – Alti e bassi. Alterna giocate di buona qualità a qualche pausa di troppo. Ritmo alterno. Possiede i mezzi per fare certamente di più.

Abascal in panchina fra il team manager Mirko Evangelista e il club manager Francesco Lillo

MOROSINI (7) – Realizza la seconda rete con un tiro forte e centrale. É il bis dopo quello di Trapani all’esordio. L’ ex bresciano gioca come attaccante aggiunto sulla sinistra. Si vede che ha qualità.
SCAMACCA (5,5) – Il gigante bianconero non attraversa il miglior periodo di forma. Non entra nel vivo della gara e non punge come dovrebbe.
TROTTA (7,5) – Il nuovo attaccante si presenta nella maniera migliore ai nuovi tifosi. Sblocca il risultato nei primi minuti con una bella azione personale poi chiude la partita con una rete in contropiede. Da applausi.
BERETTA (6) – In campo nell’ultima mezz’ora al posto di Morosini. Si impegna in lunghe corse ma non riesce a lasciare il segno.
SERNICOLA (sv) – Gioca gli ultimi minuti quando la partita è già indirizzata.
FERIGRA (sv) – Entra nel recupero per Ranieri. Conta solo per la presenza.
L’ALLENATORE ABASCAL (7) – Per nulla intimorito dall’esordio in Serie B, il giovane tecnico spagnolo imposta molto bene partita. E vince nettamente il confronto tattico con il collega Tramezzani. Archiviata questa bella parentesi, tornerà fra i suoi ragazzi della Primavera.
L’ARBITRO ROS (6) – Partita corretta e senza episodi contestati. Nessun problema per il “fischietto” di Pordenone. 4 ammonizioni equamente divise.

LIVORNO (4-3-1-2): Plizzari 6; Morelli 5, Boben 5, Bogdan 5, Porcino 5,5; Del Prato 5, Viviani 6 (22′ st Awua 5) , Luci 6; Rocca 5,5 (16′ st Brignola 6): Braken 5 (16′ st Ferrari 5), Marras 5,5.
Allenatore: Tramezzani, 4.

L’Ascoli risorge a Livorno (0-3) In gol Trotta (doppietta) e Morosini con la regia di Abascal Perez


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X