facebook rss

Forza Italia riparte dalla piazza,
spunta un “Gruppo Misto” azzurro
Stop a Lattanzi in giunta

ASCOLI - Disco rosso del sindaco all'allargamento della giunta. Tra i berlusconiani non mancano le fibrillazioni per i movimenti in vista delle Regionali: mezzo partito sul piede di guerra

I sostenitori di Forza Italia in piazza sabato pomeriggio

Un banchetto in piazza del Popolo contro la riforma della prescrizione alla presenza di tutti i big regionali del partito (dal commissario Francesco Battistoni al deputato Simone Baldelli fino al capogruppo regionale Jessica Marcozzi e il vice presidente del Consiglio regionale Piero Celani) e una visita di cortesia del commissario a palazzo Arengo dal sindaco Marco Fioravanti per cercare di riunificare il centrodestra ascolano dopo la spaccatura delle comunali del 2019 e in vista delle regionali di quest’anno. La proposta sul piatto sarebbe stata quella di creare, sempre in Consiglio comunale, un “Gruppo Misto – Forza Italia” con all’interno almeno tre consiglieri (Piero Celani, Luigi Lattanzi e Alessio Pagliacci) per rafforzare tutto il centrodestra in vista del voto per Palazzo Raffaello e le relative candidature. Celani, infatti, ha già annunciato la sua ricandidatura, mentre a livello locale c’è il nome forte di Luigi Lattanzi per un ingresso in giunta/maggioranza anche alla luce delle recenti dichiarazioni in aula (leggi l’articolo) e come già preannunciato il 19 novembre da Cronache Picene (leggi l’articolo). Da Fioravanti, al momento, non c’è stata l’apertura a nuovi ingressi nell’esecutivo comunale che erano stati già “stoppati” dall’ex sindaco Guido Castelli (leggi l’articolo). Anche se dentro Forza Italia e nello stesso schieramento celaniano non mancano le fibrillazioni con alcuni esponenti locali come la vice commissaria Claudia Regoli, l’architetto Umberto Trenta e l’ala sambenedettese del sindaco Pasqualino Piunti tenuti all’oscuro delle manovre in atto all’ombra di palazzo Arengo. Anche l’ispiratore della lista “Celani sindaco”, Simone Mattecci ha pubblicato un duro e sibillino post sul suo profilo social: «Regionali 2020: non abbiamo deciso chi appoggiare…sappiamo chi ci deve stare alla larga».

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X