facebook rss

Quintana, per sbandieratori
e musici
sarà un 2020 senza gare

ASCOLI - A causa dell'emergenza Coronavirus, la decisione è stata presa dal direttivo della Federazione sbandieratori (Fisb), che di fatto rinvia definitivamente anche le gare interne dei Sestieri di luglio. Restano in piedi, almeno per ora, le date delle due Giostre: 2 agosto e 4 ottobre
Print Friendly, PDF & Email

Sbandieratori in Piazza Arringo

di Andrea Ferretti

Come era nell’aria, e come anticipato anche da Cronache Picene, stop a tutta l’attività 2020 di sbandieratori e musici. A causa dell’emergenza Coronavirus, si fermano quindi i gruppi dei Sestieri della Quintana che rimandano al 2021 tutte le gare in calendario quest’anno. Da quelle locali, che si svolgono nelle varie città d’Italia, a quelle nazionali che sono i Campionati italiani di Serie A1 (Tenzone Aurea), Serie A2 (Tenzone Argentea), Serie A3 (Tenzone Bronzea), i tornei di qualificazione e quelli giovanili, “in attesa che la situazione migliori – come afferma il consiglio direttivo della Federazione italiana sbandieratori (Fisb) – e sussistano le condizioni indispensabili per lo svolgimento in totale sicurezza delle nostre manifestazioni”.

Antonella Palumbo (presidente Fisb) e Massimo Massetti vice presidente Fisb e presidente del Consiglio degli Anziani della Quintana (Foto Vagnoni)

Ma la Fisb ha in animo, qualora sussistano le condizioni di sicurezza, di organizzare un evento a livello nazionale per tutti i gruppi iscritti alla Federazione. Tra questi ci sono anche i sei Sestieri ascolani, di cui tre erano pronti a essere protagonisti anche quest’anno alla Tenzone Aurea di settembre (Porta Maggiore, Porta Romana, Porta Solestà) e tre alla Tenzone Argentea che si sarebbe dovuta svolgere proprio ad Ascoli a luglio (Piazzarola, Porta Tufilla, Sant’Emidio). Stesso discorso per i Campionati giovanili di fine giugno, ai quali avrebbero partecipato anche i cosiddetti “under” dei sei Sestieri.

A tal proposito, il direttivo della Fisb si è ripromesso di organizzare un evento dedicato esclusivamente ai numerosi “under” che rappresentano il futuro di sbandieratori, tamburini e chiarine, sia a livello di gare che di rievocazioni storiche nelle varie località italiane. Saltano, di conseguenza, anche le varie gare interne. Compresa quelle di Ascoli, in cui il 4 e 5 luglio a Piazza Arringo si sarebbero affrontati i sei Sestieri.

LE GIOSTRE – Al momento è stata ufficialmente rinviata solo la Quintana notturna di sabato 11 luglio, posticipata a domenica 4 ottobre dopo la decisione presa dal Consiglio degli Anziani (presidente Massimo Massetti, vice Cristiano Fioravanti, Valeria Brunozzi, il rettore Pier Luigi Torquati, il rappresentante dei Sestieri Fabrizio Gaspari), d’intesa con il sindaco-Magnifico Messere Marco Fioravanti e i sei caposestieri Carlo Bartoli (Piazzarola), Marco Regnicoli (Porta Maggiore), Luigi De Santis (Porta Romana), Attilio Lattanzi (Porta Solestà), Matteo Silvestri (Porta Tufilla) e Mariangela Gasparrini (Sant’Emidio).

Resta fissata la data della Quintana di agosto (domenica 2) ma questa decisione, così come quella relativa al posticipo, deve ritenersi assolutamente provvisoria. Scontato invece l’annullamento di “Sestieri all’erta”, la manifestazione del secondo weekend di giugno con cui di solito viene aperta la stagione quintanara con il coinvolgimento di nuove e vecchie generazioni di quintanari attraverso gare e giochi popolari in Piazza del Popolo e Piazza Arringo. Stessa sorte per la gara degli arcieri “La Freccia d’Oro” del 26 luglio al Campo dei Giochi, quello delle Giostre.

Sostieni Cronache Picene

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Picene lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT24F0847413502000000005641
  • Intestatario: Cronache Picene S.r.l - Banca: BCC di Ascoli Piceno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X