Quantcast
facebook rss

Lunedì sera niente movida,
tranquillo prefestivo
nelle vie e piazze del centro (Le foto)

ASCOLI - Dopo il sabato sera che ha fatto registrare alcuni episodi sopra le righe, ieri sera, lunedì 1 giugno, nessuna esagerazione per le piazze della città. I "cartellini gialli" del questore: tra Ascoli e San Benedetto dodici locali ammoniti, di cui due rischiano la chiusura. Ipotizzato il divieto alla somministrazione di alcolici dopo la mezzanotte
...

Piazza del Popolo alle ore 22,18

di Andrea Pietrzela

Se qualcuno pensava che la serata di lunedì 1 giugno potesse trasformarsi in un sabato sera di movida alternativo, allora si sbagliava.

La vigilia della Festa della Repubblica non ha incentivato gruppi di giovani e giovanissimi a riempire nuovamente le vie del centro storico.

Dopo il secondo sabato sera post lockdown, in cui la situazione si è normalizzata rispetto alla settimana precedente, nonostante alcuni locali siano finiti nel mirino delle forze dell’ordine, c’è stato dunque un lunedì senza esagerazioni di alcun tipo.

La pattuglia della Polizia che presidiava Piazza del Popolo ha abbandonato il centro nella notte, intorno alle ore 00,55.

La piazza era ormai semivuota, dopo che nel corso della serata gruppetti di ragazzi avevano riempito qua e là qualche tavolino dei bar della zona. Presenti nella piazza principale anche volontari della Protezione Civile, che passeggiando su e giù di fronte a Palazzo dei Capitani hanno presidiato la zona e tenuto sotto controllo la situazione assembramenti.

Calma piatta anche in Piazza Arringo, che a quell’ora era già deserta, e dove c’era una pattuglia dei Carabinieri, e in via del Trivio, dove non si sono create particolari situazioni di calca.

Complici le basse temperature serali, non sono stati molti i ragazzi che ieri sera hanno optato per una passeggiata in centro. Ancora meno coloro che si sono seduti “più vicini” del dovuto nei locali. Per un sabato sera più movimentato, nonostante il giorno festivo odierno, c’è stato insomma un lunedì sera di calma piatta. Un buon auspicio verso il prossimo weekend, o la quiete prima della tempesta?

Il questore Pomponio

I CARTELLINI DEL QUESTORE – Il questore Paolo Maria Pomponio, presente in occasione della cerimonia della Festa della Repubblica del 2 Giugno, ha confermato che è stata una serata e una nottata tranquilla, e che tutto si è svolto nel rispetto delle regole.

«Ho mandato i miei uomini anche all’interno di alcuni locali (si riferisce sia ad Ascoli che San Benedetto, ndr) e mi hanno riferito che dove sono stati indossavano tutti la mascherina».

Resta comunque in sospeso la questione delle… ammonizioni.

«Sono in tutto dodici i locali ai quali è stato mostrato il “cartellino giallo” – spiega il questore – e di questi ce ne sono un paio (a San Benedetto, ndr) che rischiano il rosso».

Tra le misure di contrasto le autorità cittadine stanno ipotizzando di vietate la somministrazione di alcolici dopo la mezzanotte.

FOTOGALLERY di Andrea Pietrzela

Piazza del Popolo, ore 22,50

Via del Trivio, ore 00,09

Movida, a San Benedetto poche persone e locali in regola

Movida, un altro giro di vite per frenare le esagerazioni Deve far riflettere la 14enne in coma etilico finita al Pronto Soccorso

La movida ad Ascoli I richiami all’ordine stavolta hanno funzionato: tutti promossi alla prova d’appello


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X