Quantcast
facebook rss

Ricerca di persone scomparse:
una sinergia vincente

ASCOLI - Quella ormai consolidata tra Prefettura (unico coordinatore), Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, Capitaneria di Porto, 118, Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Comuni, enti e organizzazioni di volontariato che fanno riferimento alla Protezione Civile
...

La sinergia, ormai consolidata, tra Prefettura, forze dell’ordine e componenti del sistema di protezione civile, ha avuto l’ennesima conferma in occasione del caso della donna ascolana di 63 anni di cui lunedì sera 20 luglio si erano perse le tracce a Colle San Marco, poi fortunatamente ritrovata poco dopo.

Un intervento dei Vigili del fuoco in montagna

Quello avvenuto a San Marco è stato solo l’ultimo intervento relativo alla ricerca di una persona scomparsa. In questi casi scatta un protocollo, coordinato dalla Prefettura, che vede immediatamente operare sul campo professionisti (in primis) e volontari.

Ancora una volta, è stata proprio la sinergia tra le varie componenti scese in campo a permettere di affinare le strategie e le conoscenze necessarie per una ricerca che deve essere efficace ed efficiente.

E’ stato infatti possibile ottenere l’ottimo risultato poi ottenuto, di localizzare in pochissimo tempo la persona che era in difficoltà, scivolata in un dirupo e portata in salvo con manovre specifiche di soccorso sanitario e tecnico.

La Prefettura di Ascoli

Nella provincia di Ascoli sono in crescita gli interventi di soccorso a persone che, per motivi vari, hanno difficoltà a tornare presso le proprie abitazioni. Spesso, ad esempio, le cronache raccontano di anzani che hanno perso l’orientamento. Ma capita anche a chi magari pecca di troppa sicurezza nell’affrontare scenari montani e fluviali, con poche conoscenze di quello a cui si va incontro. E qui entrano in ballo anche l’indossare abiti non adeguati agli scenari percorsi, difficoltà di orientamento, malori e anche disagi sociali e psichici.

Da anni nel Piceno è attivo il “Piano territoriale per la ricerca delle persone scomparse” che, come unico coordinatore, ha la Prefettura di Ascoli (nella persona del prefetto) e che coinvolge attivamente tutti gli organi preposti: Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, Capitaneria di Porto, 118, Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.), Comuni, enti e organizzazioni di volontariato che fanno riferimento alla Protezione Civile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X