facebook rss

Regionali, Piunti a Forza Italia:
«Grazie, ma non mi candido»

SAN BENEDETTO - Il sindaco declina le avances dei massimi vertici regionali e nazionali del suo partito, ma assicura l' impegno per la vittoria del centro destra. «Non risparmierò una goccia di sudore per Francesco Acquaroli»

di Renato Pierantozzi

«Ringrazio il commissario regionale Francesco Battistoni, Antonio Tajani e Maurizio Gasparri per le belle parole espresse sul mio mandato da sindaco e per l’invito a candidarmi alle Regionali, ma ho comunicato a loro la mia intenzione di non  partecipare direttamente alle elezioni».

Il sindaco Pasqualino Piunti (foto Vagnoni)

E’ quello che afferma il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti dopo il pressing asfissiante del suo partito per inserito nella lista in vita del voto del 20 e 21 settembre (leggi l’articolo).

Il primo cittadino, tuttavia, assicura però il massimo impegno e spiega i motivi del suo niet. «Non risparmierò -assicura- una goccia di sudore per far vincere il centro destra e Francesco Acquaroli in modo che il Piceno non sia più la cenerentola delle Marche. Perchè non mi candido? Per una questione di rispetto visto che sono stato io stesso a chiudere agli altri amministratori (come il vice sindaco Andrea Assenti, ndr) di dimettersi in caso di candidatura. E’ vero che io sono il sindaco e in caso di dimissioni finirebbe tutta l’amministrazione, ma mi pare giusto così».

Infine la motivazione “locale”. «Mancano pochi mesi alla fine del mandato -dice sempre il sindaco- e devo portare a conclusione gli importanti progetti messi in campo e che ho avocato a me come il Ballarin, il lungomare e piazza Montebello».

Regionali, Forza Italia non molla il pressing su Piunti

Regionali, Battistoni (Forza Italia): «Ho chiesto a Piunti di candidarsi»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X