Quantcast
facebook rss

“Notte dei desideri”,
come cambia la viabilità
nel centro storico

ASCOLI - Il Comune ha studiato diverse modifiche con provvedimenti che entreranno in vigore solo in caso di emergenza. Occhio ai divieti di sosta in vigore fin dal primo pomeriggio di lunedì 10 agosto. Dalle ore 19 deviazioni del traffico
...

di Federico Ameli

Nonostante le difficoltà organizzative del momento, lunedì 10 agosto, come da tradizione, torna ad Ascoli la Notte dei desideri, che oltre a musica, spettacoli e tanti sconti dedicati a cittadini e visitatori (leggi l’articolo), porta con sé anche qualche modifica alla viabilità ordinaria.

I primi provvedimenti entreranno in vigore a partire dalle 15 di lunedì, quando verrà revocata fino al termine dell’evento l’offerta di sosta di via Dino Angelini per il tratto compreso da piazza Roma fino a rua della Carità – da destinare alla sosta dei veicoli al servizio delle persone disabili – ma anche di via XX settembre, piazza Roma, piazza Simonetti, piazza Sant’Agostino e corso Trento e Trieste, a partire da via XX Settembre fino a corso Mazzini. In queste stesse aree della città verrà istituito il divieto di sosta con rimozione coatta.

Successivamente, a partire dalle ore 19 del giorno di San Lorenzo fino presumibilmente alle ore 3 di martedì 11, o comunque fino al termine della manifestazione, all’intersezione di via Dino Angelini con via Ricci verrà operata una prima deviazione tramite la collocazione di un’apposita segnaletica mobile, che avviserà gli automobilisti del rischio di transito congestionato.

Inoltre, sempre in via Dino Angelini, il traffico verrà definitivamente deviato in via Pretoriana, con le principali vie del centro storico dedicate esclusivamente ai pedoni. Per chi proviene da via della Fortezza scatterà l’obbligo di svolta a sinistra all’intersezione con corso Mazzini, così come da via Clementi si dovrà girare necessariamente a destra all’altezza di via delle Torri, mentre in via Nicolo IV sarà in vigore l’obbligo di svoltare a sinistra all’incrocio con via Quinto Curzio Rufo.

Patrizia Celani, comandante della Polizia Municipale (Foto Vagnoni)

L’ordinario regime di Ztl, per quanto riguarda il solo traffico veicolare, verrà revocato in via dei Soderini, via San Giacomo e Corso di Sotto, per il tratto compreso da via San Giacomo fino all’incrocio con via Lazzari. Contestualmente, per garantire il passeggio nel cuore del centro storico, bus urbani ed extraurbani non potranno circolare in via Dino Angelini, piazza Roma, corso Trento e Trieste e sul Lungo Tronto Bartolomei.

Questa la situazione prevista per la notte delle stelle cadenti, con i residenti delle Z.T.L e delle aree pedonali urbane che potranno uscire dal centro storico seguendo l’itinerario più breve o, in alternativa, quello più marginale rispetto ai luoghi di svolgimento della manifestazione. I residenti potranno poi fare ritorno a casa solo al temine della manifestazione, una volta ripristinate le ordinarie condizioni di viabilità.

Qualora le circostanze dovessero rendere necessari ulteriori provvedimenti relativi alla viabilità, l’Arengo ha studiato un piano d’emergenza per gestire al meglio eventuali complicazioni e problematiche di sorta.

Se la situazione dovesse richiedere un ulteriore intervento da parte del Comune, infatti, da via Dino Angelini il traffico in direzione est verrà deviato in via della Fortezza, con conseguente confluenza a sinistra delle vetture provenienti da via Falcone e Borsellino e a destra per quanto riguarda invece via Orsini.

All’altezza di piazza Matteotti, il traffico sarà canalizzato in via Porta Tufilla, previa apposizione della segnaletica di preavviso sul Ponte Maggiore, ad eccezione dei residenti muniti di pass per la Ztl, che potranno invece proseguire in direzione di corso Mazzini. Il limite delle ore 19 resta in vigore anche nei confronti dei bus urbani ed extraurbani, ai quali sarà comunque consentito fino a quell’ora di accedere in corso Vittorio Emanuele e viale De Gasperi.

A questo proposito, il traffico proveniente da viale De Gasperi verrà deviato a destra in direzione di Porta Maggiore, mentre il flusso veicolare proveniente da viale Vellei, all’altezza del ponte nuovo di Campo Parignano, confluirà in via Piave. Sempre qualora dovessero rendersi necessarie queste misure aggiuntive, sarà istituito l’obbligo di svolta a sinistra per le provenienze da via Falcone-Borsellino all’intersezione con la corsia interna del parcheggio di piazza Orlini.

Infine, le vetture provenienti da via Dari, all’incrocio con la corsia interna di piazza Bonfine, saranno tenute a svoltare a sinistra, mentre sarà interrotta la circolazione del trenino turistico di Giocamondo e del bus elettrico di Robles Tour.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X