facebook rss

La ragazza annegata alla Sentina:
l’identità è avvolta nel mistero,
ora si attende l’autopsia

SAN BENEDETTO - Si dovranno stabilire le cause della morte. Indagini coordinate dal magistrato Cinzia Piccioni. Polizia (Commissariato di San Benedetto e Squadra Mobile di Ascoli) e Capitaneria di Porto stanno passando al setaccio tutte le strutture alberghiere della Riviera e del vicino Abruzzo

di Andrea Ferretti

Strutture ricettive passate al setaccio dalla Polizia e dalla Capitaneria di Porto che stanno cercando di dare un nome alla ragazza trovata annegata ieri, intorno all’ora di pranzo, a Porto d’Ascoli nelle acque antistanti la Riserva Naturale della Sentina.

Il mare, ieri domenica 30 come oggi lunedì 31 agosto, è molto agitato e quasi nessuno è entrato in acqua per farsi il bagno.

Chi è quella ragazza? Nonostante il mare proibitivo (onde alte e vento forte) aveva deciso di farsi il bagno nello speccho d’acqua davanti alla Sentina e potrebbe aver accusato un malore finendo poi con il morire annegata, oppure è entrata iin acqua altrove ed è stata poi trasportata lì dalle correnti?

In ogni caso, è assai probabile che fosse sola visto che nessuno ha lanciato l’allarme non vedendola tornare a riva.

Dalla ricognizione cadaverica la giovane, che dovrebbe avere un età compresa tra i 20 e i 30 anni, non presentava segni di violenza, anche se il corpo presentava una ferita che potrebbe essere stata provocata dall’urto con gli scogli o qualcos’altro. Si è anche capito che la morte poteva risalire probabilmente al pomeriggio-sera di sabato.

A stabilirne le cause sarà comunque l’autopsia cui verrà sottoposta su disposizione del magistrato Cinzia Piccioni del Tribunale di Ascoli che sta coordinando le indagini affidate alla Polizia (Commissariato di San Benedetto e Squadra Mobile della Questura di Ascoli) e alla Capitaneria di Porto.

Sono proprio le forze dell’ordine che da oltre ventiquttr’ore stanno verificando se la giovane fosse alloggiata in una struttura alberghiera della Riviera delle Palme o del vicino Abruzzo, visto il luogo del ritrovamento.

Si sta inoltre vagliando eventuali denunce di persone scomparse. La ragazza è alta, ha capelli lunghi neri, indossava il costume e un paio di orecchini.

Ritrovato cadavere in mare: è di una giovane donna, ma è mistero sull’identità


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X