facebook rss

Stessi studenti ma spazi ridotti
I numeri della ripartenza scolastica

PICENO - Dai più piccoli ai più grandi, sono circa 50.000 i ragazzi che in queste ore si stanno preparando per il ritorno tra i banchi di lunedì mattina. Tra scuola d’infanzia, primaria e secondaria, ecco tutti i numeri della ripartenza post lockdown

di Andrea Pietrzela

La ripartenza più ostica e incerta nella storia del mondo scolastico si avvicina. Dopo il weekend, ben 205.601 studenti marchigiani, dalla scuola d’infanzia fino alla scuola secondaria di secondo grado (cioè licei e istituti tecnici), torneranno a varcare le soglie dei cancelli delle mura scolastiche.

Rispetto all’anno scolastico 19/20 la cifra è pressoché invariata (fonte: Ministero dell’Istruzione, Ufficio Scolastico Regionale per le Marche). Ciò che è cambiata drasticamente è l’organizzazione scolastica, che ha a che fare con lo stesso numero di studenti da predisporre però su spazi inevitabilmente ridotti a causa delle distanze di sicurezza da mantenere. Una sfida senza eguali che porta con sé più di un’incognita.

Come abbiamo documentato durante le ultime settimane, i dirigenti delle 2.433 classi – le più numerose della Regione, seconde soltanto alle oltre 3.000 di Ancona che però conta il doppio di abitanti – hanno affrontato grandi difficoltà di tipo logistico (riorganizzazione di spazi, mancanza di personale) con i 49.402 alunni del Piceno – 991 in meno rispetto allo scorso anno scolastico – chiamati a fare i conti con un senso di smarrimento e di incertezza dovuto forse a una scarsa comunicazione da parte degli istituti.

La misurazione della temperatura corporea di una studentessa

Come illustrato dal direttore generale dell’USR Marche Marco Ugo Filisetti, le classi dell’infanzia picene sono 350 per un totale di 7.427 alunni, quelle delle scuole primarie 800 per 14.799 ragazzi, le aule delle scuole secondarie di primo grado 475 per 9.767 alunni e quelle secondarie di secondo grado (le più numerose dopo le elementari) sono 808 pronte a ospitare 17.409 studenti. Il documento, consultabile sul sito dell’USR Marche, contiene tutte le tabelle scuola per scuola e provincia per provincia.

La situazione nel dettaglio racconta di una ripartenza scolastica che numericamente sembra del tutto normale ed in linea con gli anni passati. La pandemia però stravolge lo scenario e rende tutto drammaticamente ignoto e molto più complicato, soprattutto dopo la recente impennata dei casi positivi nel Piceno. La redazione di Cronache Picene augura a tutti gli studenti il migliore anno scolastico possibile con la raccomandazione di rispettare tutte le norme di sicurezza e nella speranza di navigare verso tempi più sereni.

Il Covid non deve correre tra i banchi di scuola, Angelini: «Responsabilità e antinfluenzale»

A scuola ai tempi del Covid: l’incertezza degli studenti

Marche, per le 179 aule inadeguate “sdoppiamento” o didattica digitale

Una settimana alla riapertura, Silvia Giorgi: «Ecco come sarà la mia scuola»

Ufficiale la riapertura degli asili nido comunali, la novità è la stanza Covid

Anno scolastico al via, Valentina Bellini: «Costruiamo la nuova scuola»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X