Quantcast
facebook rss

Pagelle Ascoli: Bajic eroico,
Cavion un gigante (Tutte le foto)

SERIE B - Il centravanti bosniaco fallisce il rigore che avrebbe cambiato il corso della gara, ma firma una tripletta decisiva. Il centrocampista, da grande ex, sfodera una prestazione maiuscola. Chiricò rimedia all'errore mettendo lo zampino su due reti. Cangiano in crescita 
...

Bajic supera il portiere e segna il terzo gol

di Andrea Ferretti

Leali 6,5 – Incolpevole sui tre gol, si mette in mostra con uscite sicure e anche coraggiose.

Corbo 5,5 – Torna titolare, preferito a Pucino. Gioca a destra, che non è il suo ruolo, limitandosi alla fase difensiva. Nel primo tempo spesso in difficoltà sulla corsia di Buonaiuto.

Brosco 6,5 – Prova da vero leader per il capitano che riconquista (ufficialmente) la fascetta. Tiene a bada prima Strizzolo e poi Ciofani lottando fino alla fine nel fortino bianconero.

Spendlhofer

Spendlhofer 5 – C’è il suo zampino su entrambi i gol segnati da Deli: sul primo è posizionato male, sul secondo sbaglia il disimpegno di testa.

Sini 6 – Confermato titolare, fa la sua parte dimostrando affidabilità. Colpevole sul primo gol quando si fa sorprendere da Strizzolo, poi si riscatta colpendo il palo nell’azione del secondo gol di Bajic e salvando poi un gol fatto in scivolata.

Cavion 7 – Dopo qualche prestazione sottotono, rieccolo ai suoi livelli nella gara che lo vedeva il grande ex. Cross al bacio per il primo gol di Bajic. Esce alla distanza quando gli altri calano fisicamente.

Buchel 6,5 – Nonostante le pessime condizioni del terreno di gioco, mette ordine in mezzo al campo con qualità ma anche quantità.

Saric 6,5 – Lotta per 96 minuti mettendosi in mostra in fase difensiva. Sua la conclusione che causa il rigore, poi fallito, che avrebbe potuto chiudere il match.

Chiricò

Chiricò 6,5 – Alterna grandi giocate ad errori grossolani come quando perde una palla “sanguinosa” che porta al vantaggio della Cremonese. Da una sua micidiale ripartenza nasce però il raddoppio di Bajic ed è suo anche il geniale assist per il terzo gol del bosniaco.

Bajic 8 – Protagonista assoluto. Segna tre gol, uno più bello dell’altro, con grande freddezza e scaccia le critiche che lo descrivevano come un attaccante poco prolifico. Un voto in meno per il rigore sbagliato che poteva cambiare il corso della gara.

Cangiano 6,5 – In netta crescita. Rossi gli dà fiducia e lui lo ripaga macinando chilometri sulla fascia sinistra, sacrificandosi anche in fase difensiva. Poco lucido al momento dell’ultimo passaggio. Può solo crescere.

Kragl (dal 25’st) 6 – Al posto di Sini sul 3-3 per portare forze fresche soprattutto in fase difensiva.

Pucino S.V. – Dal 34′ della ripresa al posto di Corbo.

Sabiri S.V. – Entra in campo insieme a Pucino per sostituire Chiricò.

Tupta S.V. – Ultimi otto minuti al posto di un Bajic ormai stremato.

Delio Rossi 6,5 – Dopo due settimane di ambientamento, il suo Ascoli comincia a prendere forma. Il 4-3-3 dà i primi frutti con la prima punta finalmente in condizione di potersi rendere pericolosa e gli esterni incisivi e sempre nel vivo dell’azione. Da rivedere la fase difensiva, ma i segnali sono incoraggianti.

Cremonese-Ascoli 3-3: punto meritato, gara spettacolare e un super Bajic


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X