Quantcast
facebook rss

Pagelle Ascoli:
si salva solo Leali
(Le foto della disfatta)

SERIE B - Oltre al portiere, ancora una volta il migliore dell'Ascoli, si salva Cavion che è andato due volte vicino al gol. Sabiri fuori ruolo disastroso. Bocciati anche tutti gli altri, compreso Lico che ha rimediato un giusto cartellino rosso. E Delio Rossi? Un punto in quattro partite
...

Delio Rossi a testa bassa: l’immagine dell’Ascoli

di Andrea Ferretti

Leali 6,5 – Come spesso succede in questo campionato, il migliore dell’Ascoli è ancora lui, cioè il portiere. Segno di una difesa, e di una squadra, sempre più fragile.

Leali

Pucino 4 – In grande difficoltà per tutta la partita. Sorpreso da Gliozzi e Bittante sul secondo e sul terzo gol del Cosenza.

Brosco 5,5 – Un rimpallo sfortunato su di lui favorisce Baez che sblocca la partita. In difficoltà come tutta la difesa. Ammonito, sarà squalificato.

Spendlhofer 5,5 – Un passo avanti rispetto alla brutta prestazione di Cremona. Sempre in affanno nell’arginare le offensive ospiti.

Sini 5 – Si affaccia spesso nella metà campo avversaria proponendosi in fase offensiva. Ne risente la fase difensiva, dove la sua fascia è troppo spesso scoperta.

Cavion 6 – Le uniche due palle-gol dell’Ascoli sono le sue. Nel primo tempo è impreciso e calcia fuori misura, nel secondo il suo colpo di testa è perfetto ma Tiritiello salva sulla linea. Quantomeno ci prova.

Buchel

Buchel 5 – Lento e pressato dagli avversari. Risultato: non entra mai nel vivo del gioco.

Saric 5 – Dinamico come sempre, ma troppo falloso e anche impreciso nei passaggi.

Chiricò 5,5 – Si accende troppo poco e non impensierisce mai la retroguardia calabrese. Ce la mette tutta, ma non punge mai.

Bajic 5 – Poco servito e costretto a girare perennemente lontano dalla porta.

Sabiri 5 – Provato largo a sinistra non sembra trovarsi a proprio agio. Nessuno spunto degno di nota, e molti errori. Chiedergli poi di sacrificarsi in fase difensiva è pretendere troppo.

Tupta

Tupta (dal 14’st) 4,5 – Al posto di uno spento Sabiri, si piazza sulla sinistra ma la musica non cambia.

Lico (dal 27’st) 4 – Sostituisce Buchel. Ha voglia di mettersi in mostra, ma resta solo la voglia. La sua partita finisce prima per il (meritato) cartellino rosso.

Gerbo (dal 35’st) S.V. – Ultimi 13 minuti al posto di Cavion.

Corbo (dal 35’st) S.V. – Ultimi 13 minuti al posto di Pucino.

Delio Rossi 4,5 – Cancellati i miglioramenti visti a Cremona. La squadra non entra mai in partita e manca di compattezza. Il Cosenza è messo meglio in campo e ha vita facile. Ha raccolto un misero punto in quattro partite. Poco, troppo poco.

L’Ascoli non c’è più e al “Del Duca” passeggia (0-3) anche il Cosenza: crisi profonda

Ascoli, Delio Rossi non cerca alibi: «Mi assumo le responsabilità, dobbiamo tirare fuori l’orgoglio»

Serie B: Empoli al comando, cinquina del Monza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X