Quantcast
facebook rss

L’Ascoli chiude per Bidaoui
e guarda agli svincolati:
vicino Cacciatore,
ma si pensa anche alle uscite

SERIE B - Continua la preparazione della squadra di Sottil in vista della sfida di sabato col Cittadella. Sul mercato il diesse Ciro Polito sta per concludere a sorpresa anche l'ingaggio del terzino ex Cagliari, ma restano un'incognita le sue condizioni fisiche. Sul fronte cessioni è stato ribadito il no al Pescara per Brosco, in standby la situazione Cavion
...

di Salvatore Mastropietro

Il ritorno in campo si avvicina sempre di più in casa Ascoli. Sabato 16 alle ore 14 i bianconeri saranno di scena sul campo del Cittadella, terzo in classifica a quattro lunghezze di distanza dalla capolista Empoli. La squadra di Andrea Sottil, reduce dai sette punti in tre partite conquistati prima della mini-sosta, dovrà riprendere da dove aveva lasciato per cercare di schiodarsi una volta per tutte dall’ultimo posto in classifica. Dopo un riposo durato cinque giorni, il tecnico 47enne sta impegnando il gruppo in una serie di intense doppie sedute. Oggi, mercoledì 13 gennaio, la squadra ha svolto in mattinata esercitazione tecnica, possessi palla e tiri in porta. Nel pomeriggio, invece, reattività, partita a tema e una partita a tutto campo.

La squadra al lavoro al Picchio Village agli ordini di Sottil (foto Ascoli Calcio)

Le attenzioni in questo momento sono, però, monopolizzate dal calciomercato. Il direttore sportivo Ciro Polito si è concentrato negli ultimi giorni su diverse piste. Sono state ufficializzate le operazioni relative al terzino Simone Pinna e all’esterno Adrian Stoian. Sono in dirittura d’arrivo anche altre due trattative.

Come noto da giorni, il club di Corso Vittorio ha trovato l’accordo con il fantasista marocchino Soufiane Bidaoui, che dovrebbe firmare a breve un contratto fino al 30 giugno 2021 con opzione di rinnovo (sembra per altri due anni) in caso di salvezza. Manca solo l’annuncio.

Quasi a sorpresa, inoltre, l’Ascoli ha trattato con Fabrizio Cacciatore, terzino 34enne svincolato dallo scorso 30 giugno.

Fabrizio Cacciatore e Adrian Stoian insieme al dottor Danilo Compagnucci (con il camice bianco) e al medico sportivo Renzo Mandozzi

L’esterno basso (ma può fare anche il centrale) ex Chievo e Cagliari, tra le altre, è stato pizzicato presso il Centro medico “Terme di Santa Lucia” assieme ad Adrian Stoian e al medico sportivo Renzo Mandozzi in procinto di svolgere un’approfondita visita medica. Nelle ultime settimane si sono rincorse parecchie voci in merito alle sue condizioni fisiche. Ad ottobre Cacciatore, che ha all’attivo 179 presenze in Serie A e 113 in B, era stato vicinissimo al Pescara, ma il club abruzzese ci ripensò ad un passo dalla firma degli accordi. Discorso simile per la Cremonese, che ha deciso non più di dieci giorni fa di virare su altri tipi di profili. Il suo agente Donato Di Campli, vecchia conoscenza nell’ambiente bianconero ai tempi dell’era Bellini, ha più volte difeso il proprio assistito da questo genere di rumors, sottolineando come nella passata stagione abbia disputato un numero importante di partite in Serie A con il Cagliari.

Capitan Brosco dichiarato incedibile

Per il diesse Ciro Polito continua ad esserci un gran da fare anche sul fronte del mercato in uscita. La rosa deve necessariamente essere sfoltita, a maggior ragione dopo gli innesti degli ultimi giorni. Bisognerà, ovviamente, privarsi degli uomini giusti e non vendere tanto per vendere. Per questo motivo, ad esempio, sono state respinte al mittente le numerose richieste del Pescara per Riccardo Brosco e Raffaele Pucino. I due, sebbene siano in scadenza, continuano a rappresentare dei punti fermi all’interno del gruppo di Andrea Sottil.

Non ci sono novità, invece, per quanto riguarda Michele Cavion. Il calciatore, in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno, era stato messo nel mirino da Pisa e Cremonese, ma al giorno d’oggi continuano a non esserci novità su offerte concrete. Sempre a centrocampo, si sta cercando una soluzione per Christos Donis, che sembra non essere più nei piani dell’Ascoli così come gli altri due greci Vellios e Avlonitis. Sempre in mediana, resta in bilico il futuro di Alberto Gerbo, che piace molto al Cosenza. Per il resto, dovrebbero partire in prestito i terzini Daniele Sarzi Puttini ed Amine Ghazoini, apparsi non ancora pronti per la categoria cadetta. Da definire anche le situazioni relative a Tupta e Pierini, arrivati in prestito rispettivamente da Verona e Sassuolo. Almeno uno dei due potrebbe far rientro alla base entro la fine della sessione di mercato.

Ascoli, Stoian è il nuovo rinforzo dal mercato: «Mi aspetta una sfida avvincente»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X