Quantcast
facebook rss

Ponte sul Tronto e scuola media:
le grandi opere per Monticelli nel 2021

ASCOLI - Il day after il Consiglio comunale tra annunci di grande opere, investimenti milionari e polemiche politiche
...

Un ponte nuovo di zecca per collegare Monticelli con la zona Castagneti e il recupero, finalmente, della scuola media del quartiere chiusa dal 2016 dopo le terribili scosse di terremoto.

La scuola media di Monticelli chiusa dal 2016

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale di Ascoli Piceno dedicato al bilancio e il piano annuale e triennale delle opere pubbliche (leggi l’articolo) sono stati evidenziati gli investimenti per il quartiere che di fatto, per le sue dimensioni, rappresenta una vera e propria “città nella città”.

In entrambi i casi il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli hanno assicurato «l’appalto dei lavori nel 2021».

Nel caso del ponte (leggi l’articolo), l’opera iniziata durante il mandato castelliano si tratta di un investimento di 8 milioni di euro, con i costi leggermente aumentati rispetto alle previsioni iniziali di 6,5/7.

Per la scuola media, dopo un lungo tira e molla con l’Ufficio speciale ricostruzione, finalmente è stato approvato il progetto esecutivo per quasi 5 milioni di lavori. Sul punto non sono mancate le critiche del capogruppo del Pd, Francesco Ameli che ha sottolineato anche ormai la necessità di altri lavori, oltre a quelli sismici, sulla struttura ormai chiusa da oltre 4 anni.

Ha fatto scalpore in Consiglio anche il riferimento, fatto sempre da Ameli, sul “feudo di Venagrande” relativamente alle fonti di finanziamento delle opere pubbliche previste nella frazione ascolana di provenienza dello stesso assessore Cardinelli.

Ma a quali opere si riferiva? Spulciando il piano triennale delle opere pubbliche ci sono in lista la realizzazione del secondo e terzo lotto funzionale dell’impianto sportivo coperto (rispettivamente in posizione numero 46 e 49) per una spesa di 230.000 e 150.000 euro finanziati con mutuo e fondi privati.

C’è poi il campo sportivo polivalente (78esima opera del piano) per una spesa di 135.735 euro da pagare con l’avanzo degli oneri degli standard incassati dal Comune.

Tra le manutenzione cimiteriali è stata inserita anche la cappella del cimitero sempre di Venagrande.

Sul fronte politico non è passato inosservato il voto favorevole di Carlo Narcisi, ex lista Celani ora nel gruppo misto.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X