facebook rss

Mercato Ascoli: si chiude per Caligara,
l’idea è l’ex Falzerano,
la Spal ci prova per Kragl

SERIE B - Tanto lavoro per il diesse Polito nell'ultimo giorno di mercato. Per il centrocampo arriva dal Cagliari il classe 2000 e piace molto anche il calciatore del Perugia, già passato sotto le Cento Torri. In stand by i discorsi con il Brescia per lo scambio Cavion-Dessena. Gli estensi pensano al laterale tedesco, ma per il momento non ci sono aperture. Spendlhofer e Vellios verso l'estero

di Salvatore Mastropietro

Si chiuderà questa sera alle ore 20 la sessione invernale di calciomercato. Dirigenti ed addetti ai lavori si stanno dando un gran da fare per completare le rispettive squadre presso l’Hotel Sheraton, sede ufficiale del cosiddetto mercato di “riparazione”. Da riparare in casa Ascoli c’era davvero tanto e lo si è visto con le tante operazioni concluse dal direttore sportivo Ciro Polito nelle ultime settimane. Il suo lavoro non è ancora finito, in quanto rimangono da risolvere diverse situazioni sia per quanto riguarda il mercato in entrata sia per quanto riguarda le uscite.

Il ds Polito e patron Pulcinelli

In entrata è attesa a breve l’ufficialità di Fabrizio Caligara, centrocampista classe 2000 di proprietà del Cagliari. Il calciatore scuola Juventus, con cui ha anche esordito in Champions League nel 2017-2018, è pronto a trasferirsi nel piceno con la formula del prestito secco. Il centrocampista, che può agire sia da mezzala sia in posizione centrale, ha collezionato nella prima parte di stagione con la maglia dei sardi un totale di 12 presenze tra campionato e Coppa Italia. Nello scorso campionato ha assaggiato il campionato cadetto disputando 16 partite con il Venezia.

A centrocampo l’idea è quella di concludere almeno un’altra operazione in entrata. Il nome più caldo è quello di Marcello Falzerano, 29enne di proprietà del Perugia. Il calciatore è una vecchia conoscenza bianconera essendo già passato da Ascoli nella stagione del fallimento (2013-2014). Il diesse Polito ha provato ad intavolare uno scambio che coinvolgerebbe anche Cosimo Chiricò, ma l’esterno pugliese non è al momento convinto della destinazione. Altre pedine come Pierini e Tupta, invece, non sembrano particolarmente gradite agli umbri. Si continuerà a trattare nelle prossime ore.

Cavion

In uscita tiene banco ancora il caso Michele Cavion. Il Brescia resta interessato al calciatore, ma nelle ultime ore è stata messa in standby l’ipotesi di uno scambio con Daniele Dessena. L’Ascoli continua a chiedere un conguaglio economico per lasciar partire il calciatore, ma nessun club al momento ha piazzato l’affondo decisivo. Alla finestra resta anche la Salernitana, che pare però più intenzionata a concludere un accordo con il calciatore per un suo trasferimento alla scadenza del contratto con il club bianconero (30 giugno 2021).

Kragl

Nelle ultime ore c’è da registrare, inoltre, il tentativo della Spal per Oliver Kragl. Il laterale mancino, arrivato lo scorso ottobre in prestito secco dal Benevento, piace molto a Pasquale Marino, che lo impiegherebbe da esterno sinistro nel suo 3-4-1-2. Da parte dell’Ascoli per ora non ci sono state aperture. I tempi ristretti, inoltre, non sembrano agevolare molto una possibile trattativa, ma – si sa – nel calciomercato può cambiare tutto in pochi minuti.

Sempre in uscita, si stanno cercando delle sistemazioni per diversi elementi in uscita. Spendlhofer piace in Turchia, mentre Vellios potrebbe tornare in Grecia (Lamia e Panaitolikos su tutti). In entrambi i casi, però, non sono al momento giunte offerte vere e proprie. Per Lubomir Tupta le pretendenti non mancano: Sion, Mantova e Renate hanno messo gli occhi sul giocatore. Nel frattempo, come evidenziato ieri, è ufficiale il passaggio in prestito di Ricardo Matos alla Casertana.

Falzerano

L’Ascoli blinda Quaranta e spera di risolvere il rebus Cavion


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X