facebook rss

Forza Italia, Tajani dà la carica
al nuovo coordinamento ascolano

ASCOLI - Il coordinatore nazionale ha tenuto a battesimo la nuova squadra guidata dal commissario Alessio Pagliacci: «Governiamo a tutti livelli, ma dobbiamo mettere davanti il bene del Paese di fronte a quello del partito»

 

di Renato Pierantozzi

(foto di Stefano Capponi)

«Oggi siamo un partito di governo in Europa, Italia, Regione e Comune e questo ci costringe ad uno sforzo doppio perché governare non significa stare seduti sulle sedie».

Antonio Tajani con Alessio Pagliacci

E’ stato questo l’appello-stimolo lanciato dal coordinatore nazionale ed europarlamentare di Forza Italia Antonio Tajani ai membri del neo coordinamento comunale ascolano guidato dal commissario e consigliere comunale Alessio Pagliacci (leggi l’articolo).

Il coordinatore Tajani è stato ricevuto nel giardino di palazzo Arengo alla presenza dei massimi vertici regionali del partito regionale (tra cui l’onorevole Simone Baldelli, il commissario e sottosegretario Francesco Battistoni, l’assessore Stefano Aguzzi e i consiglieri Jessica Marcozzi e Gianluca Pasqui) e locale come il commissario provinciale Filippo Melloni, la delegata regionale alla cultura e assessore comunale Donatella Ferretti che sembra in ascesa all’interno del partito.

Presenti anche il consigliere comunale Luigi Lattanzi, la cui lista civica “PPP” si è federata con i forzisti e il sindaco Marco Fioravanti giunto al termine del Consiglio comunale.

Si è notata l’assenza dell’ex sindaco Pietro Celani bloccato comunque da problemi personali.

«In questa fase -ha aggiunto Tajani- bisogna mettere davanti il bene del Paese davanti a quello del partito ed anche le Marche devono ripartire dalla piccola e media industria e dall’agricoltura».

Il coordinatore nazionale ha poi ricordato le proposte del partito azzurro in materia di tasse. «Serve una vera pace fiscale per chiudere i contenziosi con  il fisco di imprese e cittadini pagando il 30/40% in modo da far incassare denaro fresco allo Stato -ha detto- Chiediamo anche l’abolizione dell’Irap e lo stop alle cartelle fiscali per il 2o21».

«Forza Italia -ha ricordato il commissario Pagliacci- ha condotto le battaglie per sbloccare i lavori sulla Salaria e adesso per l’apertura della sede della Soprintendenza in città. Adesso ripartiamo se c’è la volontà unisona di tutte le componenti».

«Forza Italia -ha aggiunto Donatella Ferretti- vuole dare un contributo alla destra italiana per dare un accento moderato, europeista e anti sovranista».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X