Quantcast
facebook rss

“Nel cuore, nell’anima”:
in archivio un’edizione strepitosa
Dopo la paura,
gli auguri a Curreri

SAN BENEDETTO - Si è chiusa la rassegna che sul palco di Piazza Piacentini aha visto protagonisti anche grandi artisti come Finardi, Alice, Concato e Curreri. Quest'ultimo, dopo l'infarto che lo ha colpito proprio lì il 30 luglio, sta per lasciare l'ospedale di Ascoli
...

 

La musica di Eugenio Finardi, brani che hanno caratterizzato un’epoca della storia della canzone ma anche del costume italiano, ha concluso in piazza Bice Piacentini, al Paese Alto di San Benedetto, la quarta edizione di “Nel cuore, nell’anima – Ritratti d’autore in musica e parole”.

«E’ stata un’edizione strepitosa, colma di emozioni – commenta l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri – perchè voci e personalità di figure fondamentali della canzone italiana degli ultimi decenni come Alice, Fabio Concato, Gaetano Curreri e Eugenio Finardi hanno dato a questa edizione un tocco unico. Sono sicura che queste serate rimarranno nel cuore di molti».

Impossibile non ricordare quanto avvenuto intorno alla mezzanotte di venerdì 30 luglio, quando Curreri ha avuto un infarto mentre stava esibendosi con il “Solis String Quartet”. Il leader degli “Stadio” sta meglio e martedì 10 agosto lascerà l’ospedale “Mazzoni” di Ascoli.

«Un pensiero speciale – conclude la Ruggieri – va a Gaetano Curreri e alla sua immensa forza e generosità: lo vogliamo prestissimo di nuovo sui palcoscenici a donarci le sue inconfondibili canzoni».

Gaetano Curreri lascia il “Mazzoni” e ringrazia tutti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X